Il Dl semplificazioni diventato legge spazia dall'edilizia alla cittadinanza digitale, dai procedimenti amministrativi alla green economy. Ecco tutte le novità
scegliere la strada più semplice tracciata con gessetti

Decreto semplificazioni sistema Italia

[Torna su]

Con 214 sì, 149 no e 4 astenuti della Camera il decreto semplificazioni, contenente misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale è diventato legge. La finalità del provvedimento è piuttosto chiara: semplificare e velocizzare tutte quelle procedure che rallentano l'economia e lo sviluppo del paese sotto diversi punti di vista. Il testo interviene sul procedimento amministrativo semplificandolo e velocizzandolo, rande più rapidi gli adempimenti burocratici, digitalizza la Pubblica Amministrazione e sostiene la green economy e l'attività di impresa in generale.

Contratti pubblici

[Torna su]

Ecco le misure previste per semplificare la materia dei contratti pubblici e l'edilizia.

Le modalità di affidamento, se la determina a contrarre o altro atto di avvio del procedimento equivalente viene adottato entro il 31 dicembre 2021 sono:
1. l'affidamento diretto per prestazioni di importo inferiore a 150.000 euro e per servizi e forniture, compresi i servizi di ingegneria e architettura e l'attività di progettazione, di importo inferiore a 75.000 euro;
2. procedura negoziata, senza bando, previa consultazione di almeno cinque operatori economici, per l'affidamento, tra le varie opere, anche di quelle di servizi e forniture, ivi compresi i servizi di ingegneria e architettura e attività di progettazione, di importo pari o superiore a 75.000 euro.

Le stazioni appaltanti rendono noto l'avvio delle procedure con avviso nei rispettivi siti internet. Per quanto riguarda i risultati. la pubblicazione, in caso di affidamento diretto, non è obbligatoria se si tratta di importi inferiori a euro 40.000.

Alle procedure di aggiudicazione dei contratti sotto o sopra soglia gli operatori possono partecipare anche in forma di raggruppamenti temporanei.
Previsti i casi in cui si può procedere alla sospensione dell'esecuzione dell'opera pubblica, per gli appalti con valore pari o superiore alla soglia europea.

Revisione, ampliamento dei poteri e proroga della disciplina relativa ai commissari previsti dal decreto "sblocca cantieri" e procedure più snelle per le verifiche antimafia attraverso la previsione di disposizioni transitorie.

Alle società del Gruppo Ferrovie dello Stato si consente di stipulare convenzioni per avvalersi delle prestazioni di beni e servizi rese dalle altre società del gruppo in deroga al codice dei contratti pubblici. Anas può avvalersi fino al 31 dicembre 2021 anche di Accordi-quadro, stipulati dalle Società del Gruppo FS, per gli acquisti unitari di beni e servizi che non siano direttamente strumentali.

Introdotte disposizioni apposite in relazione ai contratti pubblici per l'erogazione di servizi di pulizia o di lavanderia in ambito sanitario o ospedaliero.

Edilizia

Per quanto riguarda il settore dell'edilizia il Governo ha pensato a misure di sicuro impatto sui tempi e le procedure.

Il Testo unico dell'edilizia (D.P.R. 380/2001) viene modificato in diversi punti, al fine di semplificare le procedure edilizie e garantire il recupero e la qualificazione della ricchezza edilizia esistente, lo sviluppo dei processi di rigenerazione urbana, la de-carbonizzazione, l'efficientamento energetico e la messa in sicurezza contro il rischio sismico.

Si interviene sulle attività di demolizione e ricostruzione di edifici esistenti, anche se subiscono incrementi volumetrici e di sagoma. Si semplifica la disciplina della manutenzione straordinaria e della ristrutturazione edilizia, dell'attività di edilizia libera, di quelle subordinate a permesso di costruire e alla SCIA e le tolleranze costruttive.

Importanti gli interventi relativi al rilascio del titolo edilizio per la concessione dei contributi nei territori dell'Italia centrale, che sono stati colpiti dagli eventi sismici e quelli che riguardano il Fondo di solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa. Accelerazione e semplificazione della ricostruzione pubblica nelle zone colpite da eventi sismici. Novità infine anche per quanto riguarda le procedure per la demolizione delle opere abusive


Procedimenti

Numerosi e di rilievo gli interventi che incideranno sul procedimento amministrativo, tra i quali pare opportuno menzionare soprattutto i seguenti:

  • semplificazione e velocizzazione dell'azione amministrativa e aggiornamento della normativa in materia di autocertificazione;
  • snellimento delle procedure di competenza dell'Ispettorato nazionale del lavoro (INL);
  • più rapido il procedimento della Conferenza di servizi grazie alla procedura di conferenza di servizi straordinaria, che potrà essere utilizzata fino al 31 dicembre 2021;
  • disincentivi alla previsione di nuovi oneri regolatori;
  • previsione per il periodo 2020-2023, di una Agenda della semplificazione amministrativa, in base alle linee di indirizzo condivise fra, Stato, Regioni, Province autonome ed enti locali e adozione di una modulistica standard in tutto il territorio nazionale per l'inoltro di istanze, dichiarazioni e segnalazioni da parte dei cittadini;
  • modifiche relative alla procedura di voto degli italiani all'estero per effetto del Covid19;
  • i membri del Parlamento, i consiglieri regionali e gli avvocati iscritti all'albo potranno procedere all'autenticazione delle sottoscrizioni previste dalle leggi elettorali;
  • rinvio de termini e disapplicazione temporanea delle disposizioni per il riequilibrio finanziario pluriennale degli enti locali;
  • accesso ai dati bancari anche da parte degli Enti locali per rendere più efficace l'attività di riscossione;
  • soppressi i limiti ai poteri di ordinanza dei sindaci durante l'emergenza sanitaria;
  • in relazione controlli della Corte dei conti sulle gestioni pubbliche statali in corso, si introduce una procedura speciale se si accertano gravi irregolarità gestionali e rilevanti e ingiustificati ritardi nell'erogazione di contributi necessari a realizzare piani, programmi e progetti di sostegno e rilancio dell'economia nazionale

Responsabilità

[Torna su]

Novità importanti sulla responsabilità erariale e l'abuso d'ufficio.

In materia di responsabilità amministrativa-contabile si prevede che per provare il dolo è necessario dimostrare la volontà dell'evento dannoso e si limita ai fatti commessi dal 17 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 la responsabilità per danno erariale derivante solo da azioni dolose.

Si circoscrive la fattispecie del delitto di abuso di ufficio alla violazione di specifiche regole di condotta espressamente previste dalla legge o da atti aventi forza di legge, dai quali non residuino pertanto margini di discrezionalità per l'agente.


Cittadinanza digitale


Diversi gli interventi pensati per realizzare concretamente la cittadinanza digitale:

  • accesso al domicilio digitale tramite dispositivi mobili anche attraverso l'applicazione AppIO e domicilio digitale ai professionisti anche non iscritti a un albo;
  • ampliamento dell'identità digitale dei cittadini per usufruire anche dei servizi erogati dai concessionari dei pubblici servizi e dalle società a controllo pubblico;
  • invio di istanze, dichiarazioni e autocertificazioni dalla AppIO;
  • semplificazione della notifica via PEC degli atti giudiziari della PA grazie a una piattaforma unica e del rilascio della firma elettronica avanzata anche per accedere ai servizi bancari;
  • sostegno alle persone con disabilità per l'accesso agli strumenti informatici.

Attività d'impresa, ambiente e green economy

Le misure dedicate all'impresa sono molteplici e agiscono su più fronti, dall'innovazione tecnologica ai prestiti, dalle procedure alla programmazione economica. Vediamole nel dettaglio.

Si vuole incentivare l'attività di raccolta dei materiali metallici, favorendo l'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali e l'istituzione di un registro in cui aziende sia italiane che straniere possono iscriversi per ottenere l'abilitazione alla raccolta e al trasporto con modalità semplificate.
Accelerazione delle procedure per la valutazione di impatto ambientale e introduzione di una procedura specifica in sede statale al fine di valutare i progetti necessari a dare attuazione al Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima.
Ampliamento e semplificazione degli interventi di bonifica compresi gli scavi e la gestione dei materiali che ne derivano.
Disposizioni urgenti al fine di attuare interventi finalizzati a garantire la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali e, in relazione a detti interventi, semplificazione delle procedure autorizzative paesaggistiche e ambientali.
Importi più alti per le erogazioni della Sabatini e semplificazione della Sabatini Sud.
Più facile la procedura di cancellazione dal registro delle imprese di imprese individuali e società.
Nuove norme per rendere più agevole l'utilizzo della posta elettronica certificata nei rapporti tra pubbliche amministrazioni, imprese e professionisti.

Green economy

Nell'ambito della Green Economy le semplificazioni e le innovazioni riguardano:

  • Semplificazione delle procedure per la realizzazione di interventi su progetti o impianti alimentati da fonti di energia rinnovabile e da nuovi impianti.
  • Semplificazione dei procedimenti per autorizzare le infrastrutture delle reti energetiche nazionali.
  • Norme per individuare aree da destinare allo stoccaggio geologico del biossido di carbonio.
  • Modifiche alla disciplina dei controlli e delle sanzioni sugli incentivi alle fonti rinnovabili e agli interventi di efficienza energetica.
  • Incentivi statali per fonti rinnovabili, anche in deroga, in alcuni casi, alle leggi in materia.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: