Il Dl semplificazioni spazia dall'edilizia alla cittadinanza digitale, dai procedimenti amministrativi alla green economy. Ecco tutte le novità
scegliere la strada più semplice tracciata con gessetti

Decreto semplificazioni sistema Italia

[Torna su]

Il Consiglio dei Ministri ha approvato con la formula "salvo intese" il decreto semplificazioni del Sistema Italia. La finalità è chiara, semplificare e velocizzare tutte quelle procedure che rallentano l'economia e lo sviluppo del paese sotto diversi punti di vista. Il testo interviene sul procedimento amministrativo semplificandolo e velocizzandolo, rande più rapidi gli adempimenti burocratici, digitalizza la Pubblica Amministrazione e sostiene la green economy e l'attività di impresa in generale.

Contratti pubblici

[Torna su]

Ecco le misure previste per semplificare la materia dei contratti pubblici e l'edilizia.

  • Per i contratti sotto soglia le modalità di affidamento, per le procedure avviate dal 31 luglio 2021 sono: 1. l'affidamento diretto o in amministrazione diretta per prestazioni di importo inferiore a 150.000 euro; 2. la procedura negoziata senza bando con consultazione di almeno 5 operatori per le altre procedure di importo pari o superiore a 150.000 euro.
  • Aggiudicazione o individuazione definitiva del contraente in due o quattro mesi, in casi particolari, dall'avvio del procedimento.
  • Aggiudicazione o individuazione definitiva del contraente in sei mesi per i contratti sopra soglia.
  • Costituzione obbligatoria dei collegi consultivi tecnici per risolvere rapidamente le controversie tecniche che potrebbero bloccare gli appalti e creazione di un Fondo per evitare il blocco dei cantieri per mancanza di risorse.
  • Procedure uniformi e semplificate per la nomina dei Commissari straordinari per le opere più complesse o rilevanti per il tessuto economico, sociale e produttivo.
  • Fino al 31 luglio 2021, più rapido il rilascio della certificazione antimafia, con recesso dal contratto se la documentazione pervenuta accerta la sussistenza di una delle cause interdittive, salvo il pagamento di quanto realizzato e il diritto al rimborso spese.

Edilizia

[Torna su]

Per quanto riguarda il settore dell'edilizia il Governo ha pensato alle seguenti semplificazioni.

  • Semplificazione degli interventi di demolizione, ricostruzione e delle procedure di modifica dei prospetti degli edifici.
  • Conferenza di servizi semplificata per acquisire il consenso delle altre amministrazioni per la realizzazione dell'intervento.
  • Proroga della validità dei titoli edilizi.
  • Rafforzati gli incentivi per gli interventi di rigenerazione urbana e riduzione del contributo di costruzione da corrispondere al Comune.
  • Rilascio su istanza dell'interessato dell'intervenuta formazione del silenzio assenso da parte dello sportello unico edilizia (SUE).

Procedimenti

[Torna su]

Questi gli interventi che incidono sul procedimento amministrativo per semplificalo e ridurne i tempi.

  • Regola del silenzio assenso, per la maggior parte degli adempimenti burocratici, con conseguente inefficacia degli atti intervenuti tardivamente.
  • Conferenza di servizi semplificata con tempistiche più brevi, con l'obbligo per le amministrazioni coinvolte di rispondere nel termine massimo di 60 giorni.
  • Obbligo per le amministrazioni di misurare la durata effettiva dei procedimenti di maggiore impatto per cittadini e imprese e di confrontarli con i termini previsti dalla legge e pubblicarli.
  • Semplificazioni finalizzati a consentire una maggiore partecipazione dei cittadini ai procedimenti telematici, per questo le amministrazioni devono erogare i propri servizi in modalità digitale e i cittadini a loro volta devono poter consultare gli atti in modalità digitale.
  • Introdurre nuovi costi regolatori per eliminare contestualmente gli oneri di pari valore, per garantire un saldo pari a zero per risolvere il tema della sproporzione tra adempimenti e costi rispetto agli interessi pubblici da tutelare e agli obiettivi perseguiti.
  • Adottare per gli anni 2020-2023 l'Agenda per la semplificazione condivisa tra Regioni ed Enti locali e definizione di moduli standard per presentare istanze, dichiarazioni e segnalazioni.

Responsabilità

[Torna su]

Novità importanti sulla responsabilità erariale e l'abuso d'ufficio.

  • Per quanto riguarda la responsabilità erariale il decreto stabilisce che fino al 31 luglio 2021 la responsabilità dei soggetti è limitata al dolo per le sole condotte attive e in riferimento all'evento dannoso e non alla sola condotta.
  • Si modifica l'art. 323 c.p che punisce l'abuso l'ufficio per definire in modo più preciso la condotta penalmente rilevante. In questo modo i funzionari hanno maggiori certezze su quelli che sono i comportamenti puniti dalla legge.

Cittadinanza digitale

[Torna su]

Diversi gli interventi pensati per realizzare concretamente la cittadinanza digitale.
  • Il decreto vuole digitalizzare sempre di più la popolazione garantendo a tutti l'accesso ai servizi digitali della p.a. tramite SPID, CIE eAppIO su mobile e il domicilio digitale ai professionisti anche non iscritti a un albo.
  • Si vuole permettere l'invio delle autocertificazioni dalla AppIO, semplificando il rilascio della CIE.
  • Infine si punta a semplificare la notifica via PEC degli atti giudiziari alla P.A. e l'accesso dei disabili agli strumenti informatici.

Sistemi informativi e servizi digitali PA

[Torna su]

Il decreto vuole semplificare i sistemi informatici e i servizi digitale della Pubblica Amministrazione con diverse e importanti misure.

  • Rafforzamento della interoperabilità tra banche e istituzioni per la condivisione dei dati e per prendere decisioni di politica pubblica e una piattaforma digitale nazionale dati, per consentire alle PA di conoscere immediatamente i dati necessari ad erogare bonus e servizi pubblici.
  • Istituzione di una piattaforma unica per l'utilizzo del patrimonio informativo pubblico.
  • Misure per innovare e semplificare le iniziative in grado di portare elementi di novità attraverso il ricorso alle tecnologie emergenti.


Attività d'impresa, ambiente e green economy

[Torna su]

Le misure dedicate all'impresa sono molteplici agiscono su più fronti, dall'innovazione tecnologica ai prestiti, dalle procedure alla programmazione economica. Vediamole nel dettaglio.

  • Semplificazione e accelerazione dei lavori per le infrastrutture destinate alle comunicazioni elettroniche e alla banda larga.
  • Importi più alti per le erogazioni della Sabatini e semplificazione della Sabatini Sud.
  • Più facile la procedura di cancellazione dal registro delle imprese, lo scioglimento degli enti cooperativi e la materia del recesso dalle società di persone.
  • Snellimento del monitoraggio degli investimenti pubblici e dei procedimenti CIPE.
  • Semplificazioni anche per quanto riguarda le erogazioni pubbliche per l'agricoltura e maggiore autonomia statutaria per le s.p.a quotate nei mercati regolamentati nel prevedere prevedere aumenti di capitale in deroga alla disciplina del c.c.

Green economy

Nell'ambito della Green Economy le semplificazioni e le innovazioni riguardano:

  • Semplificazioni in materia di VIA per interventi che hanno la finalità di incrementare la sicurezza delle dighe esistenti, per gli interventi e le opere da eseguire nei siti da bonificare, per quelli finalizzati a scongiurare il dissesto idrogeologico, per le zone economiche ambientali e snellimento delle procedure nei siti di interesse nazionale.
  • Semplificazioni delle procedure per interventi su progetti o impianti alimentati da fonti di energia rinnovabile e da nuovi impianti.
  • Realizzazione di punti e stazioni di ricarica di veicoli elettrici.
  • Estensione ai Comuni fino a 20.000 abitanti del meccanismo dello scambio sul posto per incentivare l'impiego di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.
  • Piano straordinario di manutenzione delle foreste e delle montagne.
  • Rilascio semplificato delle garanzie pubbliche da parte di SACE ai progetti del green new deal, come previsto dalla strategia ambientale promossa della Commissione UE.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: