L'Inps informa gli utenti che dal 22 maggio fino al 30 giugno è possibile presentare domanda per il reddito di emergenza
INPS pensioni

di Annamaria Villafrate - Una nota dell'Inps informa che dal 22 maggio al 30 giugno 2020 i nuclei familiari in difficoltà, in possesso dei requisiti previsti dall'art. 82 del decreto rilancio n. 34/2020, possono inoltrare domanda per ottenere il reddito di emergenza in via telematica dal sito dell'Inps o chiedendo assistenza ai patronati. Chi accede telematicamente ha a disposizione dei manuali con le informazioni necessarie per presentare in modo corretto la domanda, anche se a breve verrà emanata una circolare illustrativa con i dettagli della misura.

Nota Inps sull'avvio del reddito d'emergenza

[Torna su]

Alla pagina dedicata sul sito, l'Istituto informa che dal 22 maggio 2020 è possibile inoltrare le domande per il reddito d'emergenza previsto e disciplinato dall'art. 82 del decreto rilancio n. 34/2020.

Come inoltrare la domanda

[Torna su]

Le domande possono essere inoltrate solo in modalità telematica entro il termine del 30 giugno, dopo essersi autenticati con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica o rivolgendosi ai patronati.

Manuali per la compilazione della domanda

[Torna su]

Per una migliore comprensione delle modalità con cui presentare la domanda l'Inps informa che dopo l'accesso telematico l'utente ha la possibilità di consultare i manuali contenenti le indicazioni per una compilazione corretta, anche se a breve verrà emanata una circolare esplicativa specifica contenente i dettagli della misura disposta dal Governo per i nuclei familiari in difficoltà.

Leggi anche Il reddito d'emergenza

Condividi
Feedback

In evidenza oggi: