Bancomat per il linguaggio comune è soprattutto la carta di debito che permette di pagare e prelevare contanti dagli sportelli Atm
uomini che prelevano da sportelli bancomat

Cos'è il Bancomat

[Torna su]

Il termine Bancomat nel linguaggio comune è utilizzato per definire la carta di debito che viene utilizzata sia per effettuare i pagamenti di beni e servizi che per prelevare contanti agli sportelli abilitati. In realtà Bancomat è un marchio registrato di proprietà della Bancomat s.p.a che da più di trent'anni gestisce uno dei circuiti di pagamento più diffusi in Italia. Bancomat però non è solo un marchio e una società. Il termine Bancomat infatti è utilizzato soprattutto per definire la carta di debito del circuito, che viene rilasciata dalle banche che hanno ottenuto la licenza da Bancomat s.p.a.

Storia ed evoluzione del Bancomat

[Torna su]

La prima carta che opera nel circuito bancomat nasce nel 1983. Si trattava di una carta con banda magnetica che consentiva di prelevare contanti presso gli ATM di qualsiasi banca.

Nel 1986 al servizio di prelevamento di contanti viene associato quello di pagamento sui terminali POS. Un anno dopo vede la luce il circuito PagoBANCOMAT a cui verrà associato il servizio di pagamento. Nel 2019 infine, viene lanciato Bancomat Pay, il servizio di pagamenti istantanei per gli acquisti online.

Usi del Bancomat

[Torna su]

Per quanto riguarda la carta Bancomat nello specifico, trattandosi di una carta di debito, nel momento in cui la si utilizza per effettuare un pagamento, l'operazione viene addebitata immediatamente sul conto corrente del titolare.

Il Bancomat però presenta un'altra caratteristica e funzione, ovvero la possibilità di prelevare contanti dagli sportelli abilitati, grazie a un Pin (Personal identification number) formato da 5 cifre, che la banca consegna al cliente nel momento in cui viene rilasciata la carta.

L'utilizzo della carta Bancomat, servizio regolato da un accordo accessorio al contratto di conto corrente, è sottoposto naturalmente a dei limiti di importo, che salvo diverso accordo con la banca, è rappresentato dal saldo del conto corrente.

Detto questo occorre chiarire che, il servizio che consente di prelevare denaro contate dagli sportelli automatici è definito Bancomat/ATM (automatic teller machine), mentre quello che permette ai titolari della carta di disporre i pagamenti si chiama PagoBancomat.

Leggi anche:

- Come fare per bloccare il bancomat

- Bancomat smarrito: risarcibile il cliente per prelievi anomali anche se denuncia in ritardo

Condividi
Feedback

(27/04/2020 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: