Online l'Isee precompilato sul sito Inps. Intanto si pensa alla riforma, la cui ratio sarà creare uno strumento in grado di fotografare al meglio la condizione economica delle famiglie
Isee con soldi

di Gabriella Lax - Sul sito dell'Inps è possibile accedere alla Dsu precompilata. Nel frattempo, si pensa ad una riforma dell'Isee ossia dell'indicatore della situazione economica equivalente. Un importante strumento utilizzato per valutare la situazione economica dei soggetti che intendono fruire di prestazioni sociali agevolate.

Isee da oggi disponibile sul sito dell'Inps

[Torna su]

Ricordiamo che dal 3 febbraio è possibile accedere alla Dichiarazione unica sostitutiva (Dsu) in modalità precompilata (ossia Isee precompilato) sul sito dell'Inps. La dichiarazione Isee servirà anche per ottenere il reddito di cittadinanza e per mantenerlo. Per evitare la sospensione a febbraio era necessario presentarla entro gennaio ma il sussidio verrà erogato di nuovo appena si avrà il nuovo Isee. I contribuenti potranno comunque ottenere l'Isee presentando la Dsu anche nella modalità non precompilata. Infine, come ricorda il messaggio dell'Inps, chi chiede l'Isee da gennaio 2020 per ottenere prestazioni potrà subire controlli non solo sul numero dei conti correnti ma anche sul saldo degli stessi.

Riforma Isee, la proposta del M5S

[Torna su]

Si tratta di un progetto ancora in bozza, per il quale bisognerà attendere gli ulteriori sviluppi in sede parlamentare. Per estendere il modello Isee, come anticipa IL Messaggero, potrebbero cambiare alcune voci: composizione del nucleo familiare; reddito; patrimonio. Nello specifico, per il nucleo familiare: a cambiare sarebbe la scala di equivalenza. Il calcolo dell'Isee si fa in base dell'Ise (indicatore della situazione economica) che viene diviso per i parametri desunti da una scala di equivalenza. La scala di equivalenza attribuisce un valore in base ai componenti del nucleo familiare. Poi si prevedono maggiorazioni per ogni componente ulteriore. Per questo la riforma potrebbe stabilire delle maggiorazioni per chi ha più figli. O ancora il reddito considerato non dovrebbe più essere quello lordo, ma quello netto in modo da fornire una panoramica reale della situazione economica del nucleo familiare. Per quanto riguarda il patrimonio la riforma dovrebbe riguardare l'incidenza sulla situazione economica di quello mobiliare e immobiliare oggi al 20%. La percentuale andrebbe ridotta e rapportata al numero dei figli presenti nel nucleo. Si penserebbe ad esempio a un 15% con un solo figlio, 10% con due e 5% con tre.

Maggiori agevolazioni

[Torna su]

Al momento le agevolazioni riguardano: bonus gas e luce; bonus telefono; conto corrente gratis; dentista gratis ed esenzione del ticket sanitario; per l'affitto c'è il fondo per la morosità incolpevole o contributo comunale; bonus bebè, bonus mamma, bonus asilo nido, reddito e pensione di cittadinanza; esenzione tasse scolastiche e bonus acquisto libri. Anche l'importo delle tasse universitarie varia a seconda dell'Isee. Grazie alla riforma del modello Isee, queste agevolazioni potrebbero essere estese allargate a una platea maggiore di beneficiari andando in aiuto alle famiglie più numerose.

Leggi anche Isee precompilato 2020

Condividi
Feedback

(04/02/2020 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Coronavirus: stop agli incontri tra padre e figlio residenti in comuni diversi
» Sospensione del mutuo: ecco il modello