Fissata dall'Unione delle Camere Penali Italiane una manifestazione nazionale davanti alla Camera per il 28 gennaio 2020
cartelli di protesta per sciopero

di Redazione - Si profila un altro sciopero per gli avvocati penalisti. In occasione della discussione (e votazione) dell'emendamento Costa, l'Unione delle Camere Penali Italiane ha convocato infatti una giornata di astensione e manifestazione nazionale degli avvocati penalisti italiani, davanti alla Camera dei Deputati, il 28 gennaio 2020.

Avvocati penalisti: il 28 gennaio a Roma, "Non nel nostro nome"

L'UCPI "preso atto della desolante resa del Partito Democratico che, contravvenendo alle reiterate prese di posizione pubbliche e parlamentari di dichiarata avversità alla sciagurata riforma Bonafede della prescrizione, ha ceduto oggi in Commissione Giustizia della Camera alle peggiori e più volgari istanze del populismo giustizialista del nostro Paese, convoca una grande manifestazione nazionale degli avvocati penalisti italiani davanti alla Camera dei Deputati in Roma per martedì 28 gennaio 2020 dalle 10 del mattino, giorno nel quale con molta probabilità si discuterà e si voterà in Aula anche un nuovo emendamento Costa per reintrodurre un termine alla potestà punitiva dello Stato" si legge nella nota ufficiale.

La manifestazione, fa sapere l'Ucpi, "estende l'invito a tutte le componenti dell'Avvocatura italiana, a partire dal Consiglio Nazionale Forense e dai Consigli degli Ordini territoriali fino a tutte le realtà associative che in tutti questi mesi di lotta politica dell'Unione delle Camere Penali Italiane hanno ripetutamente manifestato sostegno, solidarietà e condivisione".

Per lo stesso giorno è fissato nei pressi della piazza Montecitorio, un convegno di studiosi del diritto e della procedura penale sul tema.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: