Sei in: Home » Articoli

Lotteria degli scontrini speciale solo per chi paga con le carte

Condividi
Seguici

L'estrazione speciale per chi paga con le carte si aggiunge alla lotteria degli scontrini che vede in palio 10, 30 e 50mila euro al mese, più un premio annuale da un milione di euro
donna che controlla lo scontrino fiscale

di Gabriella Lax - Chi riesce a mettere insieme due facce di virtuosismi fiscali viene premiato. Così dalle bozze del decreto fiscale arriva una novità: alla lotteria degli scontrini si aggiunge un'estrazione speciale per chi paga con carta di credito o bancomat.

  • 1. Lotteria degli scontrini nel decreto fiscale
  • 2. Lotteria degli scontrini e premio speciale
  • 3. Multe per chi non accetta carte o bancomat
  • Lotteria degli scontrini nel decreto fiscale

    L'obiettivo è sempre quello, da un lato, di contrastare efficacemente l'evasione fiscale, dall'altro serve incentivare l'uso dei pagamenti con gli strumenti elettronici. E, da questo punto di vista, le idee contenute nella bozza del decreto viaggiano in maniera univoca. La lotteria degli scontrini prevede che tutte le volte in cui il contribuente rilascerà il proprio codice fiscale al momento dell'emissione dello scontrino, potrà partecipare all'estrazione mensile da10, 30 e 50 mila euro. Alle quali si somma un premio annuale pari a 1.000.000 di euro. Le somme incassate saranno effettive poiché esentasse. Inoltre, per garantire a tutti di partecipare, dovrebbe essere prevista una sanzione da 500 a 2.000 euro per i commercianti che rifiutano di accettare il codice fiscale dei contribuenti.

    Lotteria degli scontrini e premio speciale

    Nella prima bozza del decreto fiscale collegato alla prossima legge di bilancio si stabilisce inoltre che la lotteria degli scontrini avrà anche un'estrazione speciale dedicata a chi paga con bancomat o carta di credito. In particolare, accanto alla lotteria dei corrispettivi ci sarà «una specifica estrazione di premi in denaro riservati tanto ai consumatori finali quanto agli operatori Iva qualora il pagamento della operazione commerciale avvenga esclusivamente con pagamento elettronico». La somma accantonata per questo obiettivo è di 70 milioni nella legge di bilancio.

    Multe per chi non accetta carte o bancomat

    Per converso, la bozza del decreto fiscale prevede multe per chi, invece, non accetta carte di credito o bancomat (vedi anche Decreto fiscale: ecco gli sconti per chi paga con bancomat o carta). Parte da 30 euro la multa per i negozianti che non accettano bancomat (o carta) che sarà poi aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l'accettazione del pagamento con mezzi elettronici.

(17/10/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Casa assegnata alla ex: al marito neppure il seminterrato
» Pensioni più basse per errore dell'Inps: cosa fare

Newsletter f t in Rss