Sei in: Home » Articoli

Anpal, nuovo applicativo per la gestione del reddito di cittadinanza

Condividi
Seguici

Dal primo luglio l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro mette a disposizione degli operatori dei Centri per l'impiego uno strumento digitale per la gestione delle attività connesse al reddito di cittadinanza
reddito di cittadinanza

di Gabriella Lax - Arriva il nuovo applicativo per la gestione dei percettori del reddito di cittadinanza. Dal primo luglio l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (come informa il sito ufficiale) mette a disposizione degli operatori dei Centri per l'impiego uno strumento digitale per la gestione delle attività connesse al reddito di cittadinanza.

  1. Anpal, il nuovo applicativo per il Rdc
  2. Come funziona
  3. Nuove funzionalità in arrivo

Anpal, il nuovo applicativo per il Rdc

Dall'area MyAnpal operatrici e operatori dei Centri per l'impiego potranno accedere al servizio "Gestione Reddito di cittadinanza" per riuscire a visualizzare la lista dei beneficiari del Rdc e di monitorare quotidianamente l'avanzamento delle loro attività svolte. Questa piattaforma consente un accesso diretto e puntuale alle informazioni relative ai beneficiari del reddito e dei nuclei familiari, in forma aggregata e per singola persona. Nello specifico, le informazioni che possono essere visualizzate riguarderanno: presenza di esoneri, inserimento della dichiarazione di disponibilità al lavoro, stipula del patto per il lavoro, inserimento del curriculum, richiesta dell'assegno di ricollocazione. Inoltre potranno essere visualizzati e inseriti gli eventi di condizionalità.

Come funziona

Ancora, nella sezione "Beneficiari RdC", l'operatore può visualizzare la lista completa dei beneficiari residenti nel territorio del proprio CpI. Inoltre, è presente una funzionalità che consente di filtrare i dati in funzione di nome, cognome e codice fiscale. L'Operatore visualizza direttamente nella lista dei risultati le informazioni più rilevanti sui beneficiari.

In aggiunta, grazie l'apposita funzionalità "azioni", può accedere alla scheda di dettaglio del beneficiario, nella quale vengono automaticamente tracciate tutte le informazioni di rilievo:

- Dati anagrafici

- Dati del RdC

- Stato delle attività collegate alle politiche attive del RdC (presenza di 
esoneri, inserimento della dichiarazione di Disponibilità al lavoro, inserimento del curriculum, stipula del Patto per il Lavoro, attivazione dell'Assegno di ricollocazione).

Nuove funzionalità in arrivo

Ma non finisce qui perché per aumentare gli strumenti digitali funzionali a sostenere il Rdc nelle prossime settimane saranno introdotte nuove funzionalità, indirizzate anche ai cittadini per tracciare gli eventi che possano dare luogo all'applicazione di sanzioni da parte dell'INPS.

Sarà inoltre rilasciata la funzione "Condizionalità", che esenta il CpI da qualsiasi ulteriore adempimento, dato che l'informazione sarà veicolata all'INPS per via telematica. Tra pochi giorni sarà operativa la sezione "Interrogazione eventi" che consentirà all'operatore, inserendo parametri specifici legati al tipo evento e alla politica erogata, di visualizzare i beneficiari gestiti dal proprio CpI per i quali sia stato inserito a sistema un evento di condizionalità che risponda ai parametri indicati dall'utente.

(04/07/2019 - Gabriella Lax) Foto: blog delle stelle
In evidenza oggi:
» Eutanasia: sì a stop cure solo per volontà del malato espressa a parole
» Sigarette: aumenti fino a 40 centesimi

Newsletter f t in Rss