Sei in: Home » Articoli

Sempre più comuni dichiarano guerra al fumo in spiaggia

Condividi
Seguici

L'ultimo è stato il comune di Sassari che ha introdotto il divieto di fumo in spiaggia nel regolamento sulla gestione dei rifiuti
mozziconi di sigarette in spiaggia

di Gabriella Lax - Il divieto di fumo in spiaggia è sempre più diffuso. Con l'avvicinarsi della stagione estiva sempre più comuni italiani adottano politiche severe contro fumo in spiaggia e mozziconi inquinanti sparsi sulla sabbia.

Sassari, il comune dichiara guerra al fumo sull'arenile

L'ultimo comune ad aver dichiarato guerra al fumo sull'arenile è quello di Sassari e lo ha fatto con delle norme contenute nel nuovo regolamento sulla gestione dei rifiuti. Il Consiglio comunale ha dato l'ok all'unanimità il nuovo regolamento che, dal prossimo primo gennaio 2020, regolerà l'intero sistema nell'ambito del territorio cittadino. Nel provvedimento sono indicati anche divieti e sanzioni che saranno applicate in caso di violazione. Oltre al divieto di abbandono di deiezioni canine, al divieto di lanciare palloncini in aria e distribuire volantini, il regolamento comunale vieta il fumo in spiaggia per gli arenili che ricadono in area comunale di Sassari. Per i fumatori, si legge nel dispositivo, saranno istituiti appositi spazi. Sono escluse dal provvedimento le sigarette elettroniche.

Divieto di fumo, i comuni che lo sostengono

Sassari è l'ultimo esempio ma le spiagge in cui vige il divieto di fumo sono tante: ricordiamo Savona che ha detto stop alle sigarette in spiaggia nelle zone comuni mentre sarà possibile fumare in due zone segnalate, una a ponente e una a levante. Ma la Liguria non è la sola ad aderire a questo progetto. L'iniziativa "Smoking free", infatti, già da anni è promossa da diverse amministrazioni cittadine ad alta valenza turistico-balneare (vedi anche Vietato fumare in spiaggia: aumentano le no smoking beach).

Ricordiamo ancora il Comune di Cabras (Oristano) vieta fino al 2021 di fumare in spiaggia se non ci si munisce di posacenere in cui gettare i mozziconi. Per chi trasgredisce multe fino a 500 euro.

La spiaggia veneta di Bibione, grazie al progetto "Respira il Mare", da quest'anno è diventata smoke free in tutti i bagni che si succedono lungo 8 chilometri di lido. Anche a Stintino (Sassari) per proteggere la meravigliosa spiaggia della Pelosa è vietato fumare.

Leggi anche Fumo in spiaggia: i divieti dell'estate 2018

A corollario di tutte queste iniziative è da ricordare la richiesta del Codacons che chiede l'estensione del divieto antifumo su tutte le spiagge nazionali (leggi Fumo vietato in tutte le spiagge d'Italia: la richiesta del Codacons).

(09/05/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cassazione: spetta all'Asl pagare i danni provocati dal randagio
» Tassa rifiuti ridotta del 40% se la raccolta non viene fatta

Newsletter f t in Rss