Sei in: Home » Articoli

WhatsApp impone limite inoltro messaggi

Condividi
Seguici

Si tratta di una contromisura presa dall'applicazione di messaggistica per evitare il proliferare di fake news e bufale
gruppo e chat in whatsapp

di Gabriella Lax - WhatsApp non farà inoltrare più di 5 volte lo stesso messaggio. L'applicazione di messaggistica ha preso le contromisure all'invio di fake news, bufale o "catene di Sant'Antonio" di ogni genere. Come riporta il sito WaBetainfo, si tratta di una funzione ancora in fase di sperimentazione, in circolazione solo in versione Beta.

WhatsApp non fa inoltrare più di 5 messaggi

Si tratta di un modo per dichiarare guerra alle notizie false ed alle truffe o alle bufale che viaggiano in rete. WhatsApp ha introdotto una nuova funzione con l'obiettivo di bloccare i messaggi spam e che, allo stesso tempo, non consente di inoltrare lo stesso messaggio per più di cinque volte ai propri contatti.

All'introduzione della funzionalità che segnala quando un messaggio che si riceve non è stato scritto direttamente dal mittente, ma è stato inoltrato, si somma la predisposizione di un limite al numero di utenti a cui è possibile inviare contemporaneamente lo stesso contenuto, per mettere un freno a chi utilizzasse questo strumento per diffondere fake news. Si tratta di una novità che riguarda in particolar modo la funzione "Inoltro", molto utilizzata dai truffatori per condividere messaggi-truffa all'interno dei gruppi e farli diventare virali in poco tempo.

I filtri bloccano la possibilità di inviare a più di 5 persone lo stesso messaggio.

Da ora in poi la novità sarà ÂĢin vigore per tutti gli utenti dell'ultima versione, che possono condividere un messaggio solo con cinque persone o cinque gruppi per volta". In precedenza, l'inoltro era autorizzato fino a venti utenti o gruppi.

(01/04/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Assegno di divorzio: conta anche l'addebito della crisi coniugale
» Addio sanzioni se l'autovelox non è omologato
» Fibromialgia: arriva l'invaliditā
» Giustizia: arrivano oltre 2.700 assunzioni
» Addio tenore di vita anche per l'assegno di mantenimento

Newsletter f t in Rss