Sei in: Home » Articoli

Mutuo prima casa 2019

Condividi
Seguici

Guida al mutuo prima casa 2019, quali sono i vantaggi e quali conseguenze comporta il mancato rifinanziamento del fondo di garanzia dedicato
giovane coppia che arreda casa

di Valeria Zeppilli - Con l'espressione mutuo prima casa si fa di norma riferimento a una agevolazione riconosciuta dal Governo a tutti coloro che sono intenzionati ad acquistare la prima casa o a effettuare su un immobile acquistato e destinato ad abitazione principale degli interventi di ristrutturazione o di efficientamento energetico.

Il meccanismo si regge su un apposito fondo di garanzia che, tuttavia, per il 2019 non è stato rifinanziato e che quindi, se non si troveranno altre risorse, è prossimo a cessare la sua attività, con conseguente cessazione dell'agevolazione stessa.

Indice:

  1. Mutuo prima casa: requisiti
  2. Mutuo prima casa: giovani e altri destinatari
  3. Mutuo prima casa: i vantaggi

Mutuo prima casa: requisiti

Per poter accedere al mutuo prima casa con la garanzia del fondo sono indispensabili i seguenti requisiti:

  • l'immobile deve essere ubicato in Italia
  • l'immobile non deve essere di lusso (e quindi non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9 né avere le caratteristiche di cui al d.m. n. 1072/1969)
  • il mutuo non deve superare 250mila euro
  • la banca o l'intermediario finanziario che concede il mutuo deve aver aderito all'iniziativa in forza del Protocollo di intesa tra Ministero dell'economia e delle finanze e Abi, sottoscritto in data 8 ottobre 2014.

Mutuo prima casa: giovani e altri destinatari

Sebbene qualcuno pensi, erroneamente, che il mutuo prima casa è dedicato ai giovani, in realtà astrattamente tutti possono accedervi. Se, però, il Fondo riceve più domande nella stessa giornata, lo stesso attribuisce priorità ai mutui erogati a:

  • coppie costituite da almeno due anni in cui almeno uno dei due componenti ha un'età inferiore ai 35 anni;
  • nuclei monogenitoriali con figli minori;
  • giovani di età inferiore a 35 anni con contratto di lavoro atipico;
  • conduttori di alloggi di proprietà degli istituti autonomi per le case popolari.

Chi intende avvalersi del mutuo prima casa non deve possedere altri immobili a uso abitativo.

Non sono previsti limiti di reddito.

Mutuo prima casa: i vantaggi

I vantaggi del cd. mutuo prima casa consistono nel fatto che il Fondo di garanzia per i mutui prima casa rilascia garanzie, a prima richiesta, sino a massimo il 50% della quota capitale sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui richiesti per gli interventi per i quali lo stesso opera.

Ai mutuatari, poi, non sono richieste dai soggetti finanziatori delle garanzie aggiuntive non assicurative oltre all'ipoteca sull'immobile.

Infine, deve dirsi che per i mutui ai quali sia stata assegnata priorità, il limite massimo del Teg è pari al tasso effettivo globale medio sui mutui, rilevato dalla pubblicazione trimestrale del Ministero dell'economia e delle finanze.


Vai alle guide:

- Mutuo prima casa

- Il mutuo

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(21/03/2019 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Arrivano i "rimborsi" per chi paga con bancomat o carta di credito
» Ricorso in Cassazione inammissibile se non è diviso in paragrafi

Newsletter f t in Rss