Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Giornata internazionale degli Avvocati in pericolo

Un incontro promosso dalla Commissione Diritti umani del Consiglio Nazionale Forense, in occasione della "Giornata Internazionale dell'Avvocato minacciato" del 24 gennaio
uomo dietro un vetro concetto tortura

di Gabriella Lax -Avvocati che lavorano a rischio della vita stessa. E' capitato in Turchia, in Egitto e succede ogni giorno in tanti paesi del mondo. Promosso dalla Commissione Diritti umani del Consiglio Nazionale Forense, in occasione della "Giornata Internazionale dell'Avvocato minacciato", il 24 gennaio scorso a Roma, si è svolto l'incontro dal titolo "Giornata internazionale degli avvocati in pericolo".

Cnf, giornata internazionale degli Avvocati in pericolo

Racconti di vite spezzate e di diritti negati hanno animato il dibattito. Arresti, carcere, diritti umani, diritto internazionale, giustizia, magistratura, politica, tortura e violenza, sono solo alcuni dei temi affrontati a partire dalle 14.30, da via del governo Vecchio. All'evento formativo a sostegno degli avvocati perseguitati a causa delle loro funzioni, come riporta una nota del Cnf, sono intervenuti Andrea Mascherin, Presidente del Consiglio Nazionale Forense; Mauro Vaglio, Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma; Cesare Placanica, Presidente della Camera Penale di Roma; Francesco Caia, Coordinatore della Commissione diritti umani, Consiglio Nazionale Forense; Fabrizio Petri, Presidente, Comitato interministeriale per i diritti umani (CIDU); Mohamed Azab, Componente del Comitato egiziano per i diritti economici e sociali; Barbara Spinelli, Giuristi democratici/ELHD; Ezio Menzione, Unione Camere Penali e Gianni Rufini, Direttore Generale Amnesty International Italia. Il tema di quest'anno prende spunto dall'Egitto, paese in cui dove gli avvocati che si battono per il rispetto dei diritti fondamentali - in particolar modo del diritto di difesa - e si rifiutano di piegarsi all'ingerenza del governo, sono soggetti intimidazioni, violenze di ogni tipo, arresti arbitrari, oltre che a processi nei loro confronti privi delle minime garanzie di difesa. Contemporaneamente, presso il Consiglio dell'Ordinde degli avvocati di Venezia, si è svolta una conferenza stampa aperta a tutto il foro con l'intervento del presidente Paolo Maria Chersevani, la presidente della Camera Penale veneziana Annamaria Marin e i coordinatori della commissione diritti umani e il collegamento in diretta streaming con il Cnf, per ascoltare la testimonianza dell'avvocato Azab.

(25/01/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: niente addebito separazione se la moglie non vuole rapporti intimi
» Permessi legge 104: licenziato chi viene beccato a fare shopping
» Scaglioni Irpef
» Arriva il mutuo di cittadinanza
» Tutti gli usi della carta d'identità elettronica
Newsletter f t in Rss