Sei in: Home » Articoli
 » Bollette

Bollette gas più care ma prescritte in 2 anni

Condividi
Seguici

Dal 1° gennaio l'importo delle bollette del gas aumenta, ma il cliente potrà rifiutarsi di pagare bollette risalenti a più di due anni
famiglia che risparmia sulle tasse

di Annamaria Villafrate - Bollette del gas più care del 2,3% a partire da gennaio 2019. Ma in compenso viene ridotto da 5 a 2 anni il termine di prescrizione eccepibile dal cliente a cui vengono richiesti pagamenti tardivi delle bollette, imputabili alla responsabilità del venditore. è quanto ricordato dall'Arera annunciando le novità in vigore da quest'anno.

Bollette del gas in aumento dal 2019

Arera, ovvero l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, comunica nella scheda tecnica (sotto allegata), l'aggiornamento delle condizioni di tutela previste nel primo trimestre del 2019, annunciando che in questo periodo il costo del gas subirà un incremento del 2,3%, rispetto ai tre mesi precedenti. L'aumento è determinato in sostanza:

  • dal rialzo delle quotazioni all'ingrosso nei mercati a termine in Italia e in Europa;
  • dall'aggiornamento delle tariffe dei servizi di distribuzione per il 2019;
  • dai più elevati costi di commercializzazione della vendita al dettaglio;
  • dalla crescita degli oneri di sistema.

Dal primo gennaio 2019, per effetto degli aumenti enunciati "il prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo sarà di 84,95 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse". Come precisato nel comunicato stampa Arera del 27 dicembre 2018 quindi "La spesa(al lordo tasse) per la famiglia-tipo nell'anno scorrevole (compreso tra il 1° aprile 2018 e il 31 marzo 2019N (...) per la bolletta gas sarà di circa 1.150 euro, con una variazione del +10% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente(1° aprile 2017 - 31 marzo 2018), corrispondente a circa 105 euro/anno."

Bollette gas: prescrizione ridotta a due anni

Se da una parte le bollette aumentano dall'altra Arera comunica la diminuzione della prescrizione da 5 a 2 anni. Dal primo gennaio 2019 infatti, se la tardata fatturazione della bolletta del gas è riconducibile alla responsabilità del venditore o del distributore, il cliente può eccepire la prescrizione del diritto e pagare quindi solo gli importi delle fatture emesse nei suoi confronti entro il termine dei due anni. La riduzione della prescrizione da 5 a 2, prevista dalla legge di bilancio del 2018 e applicata già alle forniture elettriche, dal 2019 è estesa anche ai consumi del gas. Obiettivo della riduzione? Tutelare il consumatore da richieste troppo risalenti nel tempo e non imputabili alla sua condotta.

Leggi anche Bollette gas: dal 1° gennaio prescrizione ridotta a 2 anni


Scarica pdf Comunicato stampa ARERA - Aumento gas +2,3%
Scarica pdf Comunicato ARERA - Prescrizione ridotta da 5 a 2 anni
Scarica pdf SCHEDA TECNICA ARERA
(05/01/2019 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Eutanasia: sì a stop cure solo per volontà del malato espressa a parole
» Sigarette: aumenti fino a 40 centesimi

Newsletter f t in Rss