Sei in: Home » Articoli

In Gazzetta il concorso per 330 magistrati ordinari

Sulla Gazzetta Ufficiale del 16 novembre il Ministro della Giustizia ha pubblicato il bando di concorso per 330 magistrati ordinari. In allegato il bando
commissione che valuta durante selezione concorso

di Annamaria Villafrate - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il bando di concorso per 330 magistrati ordinari (sotto allegato).

Vediamo insieme i requisiti di ammissione, come fare domanda, le prove, il calendario e chi ottiene l'idoneità. Il termine ultimo per presentare la domanda? Il 17 dicembre 2018 ore 23:59.

  1. Concorso magistratura: requisiti di ammissione
  2. Concorso magistratura: come fare domanda
  3. Concorso magistratura: le prove
  4. Concorso in magistratura: idoneità

Concorso magistratura: requisiti di ammissione

I posti nella Magistratura ordinaria messi a disposizione dal Ministero della Giustizia sono 330. Come previsto dall'art. 2 del concorso indetto con decreto ministeriale del 10 ottobre 2018 per essere ammesso al concorso e' necessario che l'aspirante:

  • sia un cittadino italiano;
  • in grado di esercitare i diritti civili;
  • con condotta incensurabile;
  • fisicamente idoneo all'impiego;
  • in regola con il servizio di leva a cui sia stato eventualmente chiamato;
  • che non sia stato dichiarato per tre volte non idoneo nel concorso, per esami, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda;
  • che rientri, senza possibilità di cumulare le anzianità di servizio previste come necessarie nelle singole ipotesi, in una delle categorie previste nei 11 punti della lettera g);
  • che sia in regola con il pagamento del diritto di segreteria; a tal fine il candidato deve indicare in domanda l'avvenuto versamento in conto entrata del bilancio dello Stato della somma di euro 50,00, quale contributo per la copertura delle spese della procedura concorsuale;
  • e infine che sia in possesso degli altri requisiti richiesti dalle leggi vigenti.

Concorso magistratura: come fare domanda

La domanda per partecipare al concorso deve essere inviata per via telematica, compilando l'apposito modulo, che prevede l'inserimento dei dati indicati nei 21 punti elencati all'art 3. Prima però il candidato deve registrarsi, collegandosi al sito internet del Ministero della giustizia, alla voce Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni e inserendo codice fiscale; posta elettronica nominativa e password.

Non può prendere parte al concorso chi non è in possesso dei requisiti richiesti e chi non presenta la domanda nei modi e nei termini previsti dal concorso. Saranno esclusi dalle prove coloro che utilizzeranno materiali non consentiti o che avranno un comportamento violento o idoneo a turbare il regolare svolgimento delle prove.

Concorso magistratura: le prove

La prova scritta consisterà in tre elaborati teorici di diritto civile, penale e amministrativo, della durata di 8 ore ciascuno. La prova orale invece riguarderà le seguenti materie: diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano, procedura civile, diritto penale, procedura penale, diritto amministrativo, costituzionale e tributario, commerciale e fallimentare, lavoro e previdenza sociale, comunitario, internazionale pubblico e privato, elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario e colloquio su una lingua straniera da scegliere tra inglese, francese, spagnolo e tedesco. Sono ammessi alla prova orale i candidati che otterranno almeno 12/20 di punteggio in ogni prova scritta.

Concorso in magistratura: diario delle prove

Ai sensi dell'art 7 del concorso: "Le prove di esame si svolgeranno nella sede di cui al diario contenente la disciplina delle prove scritte che sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4┬¬ Serie speciale Concorsi ed esami - del 29 marzo 2019 e sul sito del Ministero della giustizia. Nella stessa Gazzetta Ufficiale e sul sito del Ministero della giustizia verrà data notizia di eventuali differimenti e/o prescrizioni attinenti alla partecipazione alle prove di esame. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti".

Concorso in magistratura: idoneità

Saranno idonei i candidati che otterranno non meno di 6/10 in ogni prova orale, la sufficienza nel colloquio sulla lingua straniera scelta e in ogni caso una votazione complessiva nelle due prove non inferiore a 108 punti, salva la presenza, ai sensi dell'art. 10, di titoli di preferenza a parità di merito ed a parità di merito e titoli.

Scarica pdf Bando concorso magistrati
(20/11/2018 - Annamaria Villafrate) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Cassazione: bigenitorialità non vuol dire tempi uguali coi figli
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» L'avvocato diventa sempre pi¨ "fashion"
Newsletter f g+ t in Rss