Sei in: Home » Articoli

WhatsApp, che fare se ti rubano o smarrisci il cell?

Dal blog del sito di messaggistica le indicazioni su come bloccare la scheda ed eventualmente cambiarla o disattivare l'applicazione
telefono in mano con accesso whatsapp

di Gabriella Lax – Che succede con WhatsApp nel caso in cui il telefonino sia rubato o venga smarrito? A dare delle risposte che possano, in qualche modo, limitare i danni è il blog dello stesso sito di messaggistica istantanea che conta milioni di iscritti in tutto il mondo.

WhatsApp, che fare se ti rubano o perdi il cellulare?

La prima cosa da fare è bloccare la scheda sim, chiamando il gestore telefonico d'appartenenza. Così, si legge «non sarà possibile riverificare il tuo account su quel telefono in quanto è necessario poter ricevere SMS o telefonate per verificare un account».

A questo punto si può decidere o di usare una nuova scheda sim con lo stesso numero per attivare WhatsApp sul cellulare nuovo. Poiché «Questo è il modo più veloce per disattivare il tuo account sul telefono rubato. WhatsApp può essere attivato solo su un numero di telefono e su un unico dispositivo alla volta».

La seconda scelta consiste nell'inviare una email con la scritta "Perso/rubato: Disattivazione del mio account nel corpo dell'email", aggiungendo il numero di telefono nel formato internazionale completo, come descritto.

Si ricordi che anche con la scheda sim bloccata e il servizio telefonico disabilitato «WhatsApp può essere utilizzato tramite connessione Wi-Fi se non ti metti in contatto con noi per richiedere di disattivarlo». Infine, in caso di mancata riattivazione dell'account entro 30 giorni, lo stesso sarà completamente eliminato.

(10/09/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio divorzio breve, arriva la mediazione

Newsletter f g+ t in Rss