Sei in: Home » Articoli

Assegni familiari: in vigore le novità

Già dal primo luglio è possibile utilizzare il nuovo modello per richiedere gli assegni per il nucleo familiare, con le tabelle aggiornate
Famiglia circondata da banconote

di Gabriella Lax – Si può utilizzare già dal primo luglio il nuovo modello per richiedere gli assegni per il nucleo familiare. E' stato pubblicato qualche giorno fa, nell'area riservata di NoIPA (sotto allegato in pdf), il modulo per il 2018 per richiedere gli assegni per il nucleo familiare (Anf) 2018, riguardanti i redditi 2017. Il nuovo modulo fa seguito agli aggiornamenti dei livelli di reddito comunicati nei giorni scorsi dall'Inps.

Leggi anche Assegni familiari: il modello per richiederli dal 1° luglio

Assegni nucleo familiare, le tabelle dall'1 luglio

L'Inps, con la circolare 68/2018 dell'istituto di previdenza ha divulgato i nuovi importi ed i limiti di reddito che consentono l'attribuzione degli assegni per il nucleo familiare nel periodo compreso tra il 1° luglio e il 30 giugno 2019. Secondo la circolare, inoltre, gli stessi livelli di reddito avranno validità per la determinazione degli importi giornalieri, settimanali, quattordicinali e quindicinali della prestazione.

La misura della prestazione assistenziale dell'Istituto di previdenza dipende dal reddito complessivo del nucleo familiare, che non deve superare i limiti annuali indicati dalla legge e rivalutati ogni anno in base agli indici Istat. La misura dà sostegno alle famiglie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati da lavoro dipendente, i cui nuclei familiari siano composti da più persone e che abbiano redditi inferiori a quelli determinati ogni anno dalla Legge.

Assegni nucleo familiare, come presentare la domanda

Per presentare la domanda circa gli assegni per il periodo che va dall'1 luglio 2018-30 giugno 2019 bisognerà usare il nuovo modulo che dovrà essere compilato dal lavoratore (si può chiedere consulenza ai patronati), con l'indicazione del reddito familiare complessivo percepito nel 2017, quella dei redditi a tassazione separata indicati nella Certificazione Unica 2018 e inserendo anche copia del documento di riconoscimento del richiedente e del coniuge.

(03/07/2018 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Multe fino a 425 euro per chi getta rifiuti dal finestrino
» Basta impedire al padre di vedere il figlio per due giorni per commettere reato
» La chiusura delle indagini preliminari
» WhatsApp, cambiamenti e novità in arrivo
» Processo civile: le decisioni "a sorpresa" del giudice

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss