Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Pensioni: il segreto del successo dell'Ape volontario

L'anticipo pensionistico in forma volontaria, autofinanziata dal lavoratore, ha un importo medio di 925 euro, con un impegno di 173 milioni di euro di risorse
ape con bacchetta indica lavagna concetto pensione

di Gabriella Lax - Un successo per l'Ape volontario. L'anticipo pensionistico in forma volontaria, autofinanziata dal lavoratore con un prestito garantito dalla pensione futura, si è sbloccato lo scorso mese e all'Inps sono arrivate più di 4200 domande.

Ape volontario, 925 euro al mese e 173 milioni di risorse impiegate

L'importo medio è di 925 euro, con un impegno di 173 milioni di euro di risorse. Si tratta di dati diffusi dal Sole 24 Ore. Con l'Ape volontario si va in pensione a 63 anni con 20 anni di contributi. Ed è una nuova misura che ha per caratteristica un impatto lieve sulle finanze pubbliche proprio perché i lavoratori si autofinanziano con una tariffa amministrata per poi rimborsare il prestito-ponte nei primi vent'anni di pensione. È una forma di flessibilità in più che, a differenza dell'Ape sociale, non dovrebbe essere a rischio anche se nel contratto del futuro governo, concluso giorni fa, non si fa menzione di questo tema.

Si dovrebbe proseguire almeno fino alla fine della sperimentazione, quindi fino a dicembre del 2019, mentre i primi versamenti dovrebbero scattare all'inizio di luglio. Chiaramente solamente dopo la sperimentazione, quando si potrà fare un bilancio dell'Ape volontario e della sua declinazione aziendale, si potranno conoscere e valutare gli effetti diretti e indiretti.

Leggi anche:

- Pensioni: i sei requisiti per richiedere l'Ape

- Pensioni: Ape volontario, quanto costa

(22/05/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: addio alle udienze inutili
» Cassazione: mantenimento al figlio dovuto anche se questi vi rinuncia
» Gestione Separata Inps: deve iscriversi l'avvocato che non pratica abitualmente
» Riforma processo civile: addio alle udienze inutili
» Pensione di cittadinanza, ne ha diritto chi ha casa?
Newsletter f g+ t in Rss