Sei in: Home » Articoli

Rottamazione cartelle: Codacons, proroga o denuncia

Il Codacons chiede una proroga dei termini in scadenza oggi per aderire alla rottamazione delle cartelle altrimenti annuncia una denuncia per interruzione di pubblico servizio
debitore che rompe catene simbolo di liberazione Equitalia

di Redazione – Prorogare i termini per aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali in scadenza oggi 15 maggio. Dopo i commercialisti, la invoca anche il Codacons a seguito delle "numerose proteste ricevute dai contribuenti che nelle ultime ore non sono riusciti a collegarsi al sito dell'Agenzia delle Entrate a causa di problemi tecnici alla piattaforma".

Leggi anche Rottamazione cartelle: sito in tilt, serve proroga

Numerosi utenti, ricorda l'associazione, "pur volendo aderire alla procedura, non riescono a collegarsi al sito dell'Agenzia delle Entrate, un problema che si ripropone ogni anno e non è possibile che la piattaforma web non riesca a reggere gli accessi dei contribuenti, soprattutto in considerazione del fatto che è naturale e prevedibile un incremento dei collegamenti a poche ore dalla scadenza dei termini".

Per questo motivo, conclude la nota dei consumatori, "chiediamo di disporre oggi stesso una proroga, così da consentire a tutti i contribuenti interessati di beneficiare della rottamazione delle cartelle". Altrimenti, annuncia l'associazione, "scatterà una denuncia da parte del Codacons per interruzione di pubblico servizio".

Vai alla guida alla rottamazione delle cartelle

(15/05/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Separazione: la carta dei diritti dei figli
» Il mobbing del datore di lavoro può far scattare il reato di lesioni
» Pace fiscale e rottamazione-ter: come saranno?
» Il danno da gaslighting
» Pensioni in aumento dal 2019 ma per le minime solo briciole

Newsletter f g+ t in Rss