Sei in: Home » Articoli

Fatturazione elettronica: ok dell'Europa

Sull'obbligo di fatturazione elettronica per tutti i soggetti passivi arriva l'ok per l'Italia del consiglio Ue
fattura elettronica che viene fuori da computer

di Gabriella Lax - Sull'obbligo di fatturazione elettronica per tutti i soggetti passivi arriva l'ok per l'Italia del consiglio Ue che autorizza il nostro Paese, grazie alla decisione di esecuzione (UE) n. 2018/593 del 16 aprile 2018.

Fatturazione elettronica obbligatoria, c'č l'ok dell'Unione europea

In questo modo č riconosciuto all'Italia un importante ruolo di antesignana per l'utilizzo della fatturazione elettronica e, in generale, nella tracciabilitā come fattore di semplificazione e strumento per ridurre l'evasione fiscale dell'Iva. La decisione č valida dal 1° luglio 2018 al 31 dicembre 2021. Allo stesso modo c'č l'autorizzazione a convogliare le fatture nel Sistema di Interscambio (Sdl) gestito dall'Agenzia delle Entrate. L'unica eccezione alla regola saranno i soggetti passivi che beneficiano della franchigia per le piccole imprese.

Fatturazione elettronica le due deroghe alla direttiva Iva

L'Italia aveva avanzato richiesta circa un anno fa, richiedendo due deroghe alla direttiva relativa all'Iva 2006/112/CE. In primis, ai sensi dell'articolo 218 della stessa direttiva come riporta Italia Oggi, gli Stati membri accettano come fattura ogni documento o messaggio cartaceo o elettronico che soddisfa le condizioni fissate per la fatturazione. In deroga l'Italia č autorizzata ad accettare come fatture documenti o messaggi solo in formato elettronico se sono emessi da soggetti passivi stabiliti sul territorio italiano diversi dai soggetti passivi che beneficiano della franchigia per le piccole imprese.

L'altra deroga riguarda invece l'articolo 232 sempre della direttiva 2006/112/CE, il ricorso ad una fattura elettronica č subordinato all'accordo del destinatario. In questo caso, il nostro Paese č autorizzato a disporre che l'uso delle fatture elettroniche emesse da soggetti passivi stabiliti sul territorio italiano non sia subordinato all'accordo del destinatario, eccetto il caso in cui tali fatture siano emesse da soggetti passivi che beneficiano della franchigia per le piccole imprese.

Vai alla guida La fatturazione elettronica

(21/04/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Decreto sicurezza: i parcheggiatori abusivi rischieranno il carcere
» Bacio sulla bocca non voluto? E' violenza sessuale anche senza lingua
» Bruciare rami e sterpaglie č reato?
» Congedi papā: addio ai cinque giorni
» Auto: multe da 712 euro per chi circola con targa estera

Newsletter f g+ t in Rss