Sei in: Home » Articoli

Arriva la class action europea

La Commissione Ue ha previsto un "new deal" con un pacchetto di proposte per una class action che contenga maggiori tutele per i consumatori e multe più severe
mano che scrive le parole class action

di Gabriella Lax - Associazioni e organizzazioni di consumatori libere di agire in tutta Europa per ottenere risarcimenti, sostituzioni o riparazioni per la tutela dalle pratiche commerciali illegali.

Ue, "New deal": più tutela per i consumatori e multe severe

A tal proposito la Commissione Europea ha previsto un "New Deal", un pacchetto di proposte per migliorare la tutela dei consumatori europei, con sanzioni più severe per le imprese che violano le leggi, a danno dei clienti, e infine una class action per i danni in tutta l'Unione (attualmente prevista solo in alcuni Paesi, tra cui l'Italia). Il pacchetto è stato presentato dalla commissaria europea alla Giustizia Vera Jourova a Bruxelles. In caso di approvazione delle proposte, le multe potranno arrivare fino al 4% del giro d'affari annuo dell'impresa in questione in ciascuno Stato coinvolto.

Ue, arriva la class action europea

In alcuni paesi dell'Unione è già possibile per i consumatori, esperire azioni collettive presso le corti di giustizia: adesso questa possibilità viene estesa a tutti i paesi europei.

Non immaginiamo però una class action secondo il modello americano: non sarà aperta agli studi legali, come avviene in Usa dove le società temono molto questo tipo di azione legale, ma potrà essere fatta da associazioni di consumatori no profit che rispettino requisiti stringenti, monitorati da un'autorità pubblica. Le organizzazioni dei consumatori potranno agire con ricorsi collettivi in rappresentanza di un gruppo di cittadini per ottenere risarcimenti, sostituzioni o riparazioni per tutelarli dalle pratiche commerciali illegali «in seguito a un'azione legale» o abusive, come il marketing aggressivo o scorretto.

Vai alla guida La class action


(12/04/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Il genitore non può imporre al figlio la sua religione
» Stalking: arriva l'app per raccogliere le prove
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Amministratore di condominio in giudizio senza l'autorizzazione assembleare
» Privacy: da domani al via Gdpr in tutta Ue


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss