Sei in: Home » Articoli

Registro opposizioni: cosa cambia

Le novità sul registro opposizioni approvate dal Consiglio dei Ministri
donna annoiata al telefono

di Gabriella Lax - Tra le attività compiute lo scorso 16 marzo dal Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, ci sono le modifiche alla disciplina relativa al registro pubblico delle opposizioni, secondo quanto disposto dalla legge annuale per il mercato e la concorrenza per il 2017 (legge 4 agosto 2017, n. 124).

Registro delle opposizioni, le novità previste dal regolamento

Nello specifico, come riporta il sito del governo, le novità estendono la possibilità, per il cittadino, di negare agli operatori di telemarketing l'utilizzo dei propri dati presenti negli elenchi telefonici pubblici anche per gli invii effettuati tramite posta cartacea; inoltre si razionalizzano i canali di accesso per i cittadini al Registro, eliminando il fax, di fatto poco utilizzato nei primi sette anni di esercizio.

Sul testo del regolamento si registra il parere favorevole dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ed è stato sentito il Garante per la protezione dei dati personali.

Vai alla guida Telemarketing: come iscriversi al registro delle opposizioni

(18/03/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Dolo eventuale e colpa cosciente: la Cassazione delinea le differenze
» Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono
» Lavori in casa senza permesso: in vigore l'elenco
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» L'avvocato non può accettare compensi esigui


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss