Fisco: i nuovi modelli e le nuove scadenze per il 2018

Pubblicati dall'Agenzia delle Entrate i nuovi modelli dichiarativi, dal 730 all'Iva alla Cu2018. Ecco le novità e le scadenze in base al nuovo calendario
fisco computer redditometro telematico

di Gabriella Lax - Cedolare secca per le locazioni brevi, detrazioni per l'acquisto di alimenti medici a fini speciali e nuovo calendario: sono le principali novità del modello 730 da presentare nell'anno 2018, così come proposte dal sito dell'Agenzia delle entrate. Ma non solo. Il 15 gennaio scorso l'amministrazione ha rilasciato i modelli di dichiarazione con le annesse istruzioni compilative per Iva, 770 e Certificazione unica 2018.

Nel dettaglio:

Modello 730/2018: nuove detrazioni e scadenze

Nuove detrazioni per il modello 730/2018 e nuova scadenza del 23 luglio per l'invio della dichiarazione, sia per chi invia la precompilata in autonomia, sia per chi decide di avvalersi dell'assistenza fiscale di Caf o professionisti. Tornando agli aggiornamenti, tra le novità ci sono: le spese sostenute per gli interventi antisismici effettuati su parti comuni di edifici condominiali, per gli interventi che comportano una riduzione della classe di rischio sismico e per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni degli edifici condominiali. Aumentato anche da 564 a 717 euro il limite per le spese d'istruzione per la frequenza di scuole dell'infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado. Inoltre, quanto agli affitti brevi, stipulati persone fisiche al di fuori dell'esercizio di attività d'impresa, e la cui durata non supera i 30 giorni, arriva la nuova disciplina. Così, «il reddito derivante da queste locazioni – si legge nel sito -costituisce reddito fondiario per il proprietario dell'immobile (o per il titolare di altro diritto reale) e va indicato nel quadro B. Per il sublocatore o il comodatario, il reddito derivante da tali locazioni brevi costituisce reddito diverso e va indicato nel quadro D, al rigo D4, con il nuovo codice "10". Nel nuovo 730 è stato aggiornato anche il rigo F8, in modo da poter indicare l'importo delle ritenute riportato nel quadro Certificazione Redditi - Locazioni brevi della Certificazione Unica 2018». Novità in arrivo altresì per i premi di risultato e welfare aziendale, con l'aumento dell'importo delle somme per premi di risultato erogate nel settore privato ai lavoratori dipendenti da 2.000 a 3.000 euro.

Certificazione Unica 2018

Anche nella CU 2018, spazio a locazioni brevi e premi di risultato. Per gestire il nuovo regime fiscale delle locazioni brevi è stata prevista una nuova certificazione. La recente normativa ha, infatti, stabilito che i soggetti residenti in Italia che esercitano attività di intermediazione immobiliare, nonché quelli che gestiscono portali telematici, qualora incassino i canoni o i corrispettivi relativi a questi contratti o qualora intervengano nel pagamento dei canoni o corrispettivi, operano, in qualità di sostituti d'imposta, una ritenuta del 21% sull'ammontare dei canoni e corrispettivi all'atto del pagamento al beneficiario e provvedono al relativo versamento e al rilascio della relativa certificazione. Il nuovo modello CU 2018 vede aggiornata anche la sezione dei premi di risultato, implementata la sezione riguardante i rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione e inserita una casella per una migliore gestione del personale comandato presso altre Amministrazioni dello Stato.

Modello Iva/2018

Novità in arrivo anche in materia di Iva di gruppo e split payment.

(18/01/2018 - Gabriella Lax)
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss