Sei in: Home » Articoli

Processo amministrativo: tutto telematico

Procedura digitalizzata per il Pat anche per i ricorsi antecedenti al 2017 ma rimane la copia di cortesia. Pagamento contributo unificato solo con F24. Le novità dal 1° gennaio 2018
uomo che unisce le mani simbolo della rete telematica

di Marina Crisafi - Dal 1° gennaio 2018, il processo amministrativo diventa tutto telematico. La procedura, infatti, è stata digitalizzata anche per i ricorsi antecedenti al 2017 e tutti gli atti e i documenti vanno depositati in forma digitale secondo le regole del Pat. Inoltre, il pagamento del contributo unificato va effettuato esclusivamente con il modello F24 Elide. Rimane, però, l'obbligo della cosiddetta copia di cortesia, prorogato dalla legge di bilancio fino a fin anno.

Pat: bilancio positivo dopo un anno

Anche se la partenza del Pat non è stata delle migliori, dati i continui rinvii, alla fine dopo il debutto dal gennaio dello scorso anno ha fatto passi da gigante. Il 2017 si è chiuso con un calo progressivo degli atti rifiutati dal sistema (intorno al 5,8%). E ora dal 2018, il processo elettronico innanzi a Tar e Consiglio di Stato sembra camminare per il verso giusto.

Tar e Consiglio di Stato: rimane l'obbligo della copia di cortesia

Ormai tutto, infatti, deve avvenire online: a partire dal deposito del ricorso sino alla trattazione del fascicolo nelle cancellerie.

Tuttavia, il traguardo definitivo ancora non è stato raggiunto, perché, ancora, per l'addio definitivo alla carta, bisognerà attendere la fine del 2018, atteso che la legge di bilancio ha prorogato fino al prossimo 31 dicembre l'obbligo per gli avvocati di depositare almeno una copia cartacea del ricorso e degli scritti difensivi.

Processo amministrativo: procedura telematica ante 2017

Per contro, però, dal 1° gennaio è cessato il doppio canale: ossia la distinzione tra le procedure vecchie e quelle nuove.

Dal 2018, infatti, come precisato sul sito stesso della giustizia amministrativa, il processo amministrativo diventa telematico anche per i ricorsi proposti prima del 1° gennaio 2017 e i depositi di atti e documenti vanno eseguiti in forma digitale secondo le regole del PAT.

Contributo unificato solo con F24 Elide

Inoltre, sempre dal 1° gennaio, il pagamento del contributo unificato va effettuato soltanto con il modello F24 Elide.

Leggi: Ricorsi amministrativi: dal 1° novembre contributo unificato solo in via telematica

(10/01/2018 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Hoverboard: multe fino a 99 euro per chi circola su strada e marciapiedi
» Divorzio: niente assegno all'ex che può mantenersi
» Multe e atti giudiziari: addio alla comunicazione di avvenuta notifica (CAN)
» Cassazione e obbligo iscrizione gestione separata Inps: quali conseguenze per gli avvocati?
» Il decreto ingiuntivo europeo


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss