Sei in: Home » Articoli
 » scuola

Cassazione: possibile reato per il sindaco che non chiude la scuola

E ai fini del sequestro preventivo è sufficiente la violazione della regola tecnica di edificazione proporzionata al rischio sismico
matite scuola su un tablet con sullo sfondo una lavagna

di Valeria Zeppilli – Il sindaco che omette di chiudere una scuola nonostante dal relativo certificato di idoneità statica ne emerga la non idoneità sismica rischia di essere condannato per il reato di omissione di atto d'ufficio: le risultanze di un tale certificato, infatti, impongono la chiusura senza ritardo per ragioni di sicurezza pubblica.

La bassa sismicità non rileva

A tal proposito, da quanto emerge dalla sentenza numero 190/2018 della Corte di cassazione (qui sotto allegata), a nulla rileva la circostanza che l'edificio insista su un territorio classificato a bassa sismicità, né la circostanza che l'inadeguatezza dell'immobile, tenendo conto dei parametri costruttivi antisismici, sia minima.

I giudici, nel valutare la legittimità del sequestro preventivo disposto sul plesso scolastico rimasto aperto, hanno infatti precisato che, se si ha riguardo al perdurante utilizzo di un immobile pubblico la cui realizzazione sia soggetta al rispetto della normativa antisismica, "la concreta possibilità del pericolo … è insita nella violazione della normativa di settore".

Di conseguenza, anche se il rischio sismico di zona si assesta su percentuali basse di verificabilità, l'inosservanza della regola tecnica di edificazione ad esso proporzionata rappresenta una violazione di una norma di aggravamento del pericolo, come tale rilevante ai fini dell'applicabilità del sequestro preventivo.

Corte di cassazione testo sentenza numero 190/2018
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(09/01/2018 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Dolo eventuale e colpa cosciente: la Cassazione delinea le differenze
» Multe: il super autovelox vede anche chi usa il telefono
» Lavori in casa senza permesso: in vigore l'elenco
» Cassazione: niente sanzioni a lavoratore assente per un giorno senza certificato
» L'avvocato non può accettare compensi esigui


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Resta aggiornato. Segui StudioCataldi su Telegram      SCOPRI DI PIU'
chiudi