Sei in: Home » Articoli

Arriva il processo costituzionale telematico

Firmata la convenzione tra la Corte Costituzionale il Consiglio Nazionale Forense per dare il via al processo costituzionale telematico
simbolo e-mail

di Gabriella Lax - Una convenzione per dare il via al processo costituzionale telematico. L'accordo Ŕ stato firmato, lo scorso 15 dicembre, nel Palazzo della Consulta, dalla Corte costituzionale e dal Consiglio nazionale forense. A firmare l'atto il segretario Generale della Corte Costituzionale, Carlo Visconti e il segretario generale della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Marina Principe.

Un accordo per dare il via al processo costituzionale telematico

Sinergie e cooperazione per dare impulso al processo costituzionale telematico. Da qui l'impegno ad avviare un processo nel quale, piano piano, in via sperimentale e sulla base delle norme vigenti, comunicazioni, notificazioni e adempimenti delle parti e della Corte possano essere eseguiti telematicamente, con valore legale ed in via esclusiva. In questo contesto s'inserisce l'accordo con il Cnf.

Da questo profilo la Corte costituzionale pone in essere specifici protocolli d'intesa per l'avvio di una prima fase sperimentale con Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Consiglio nazionale forense. In questo contesto si inserisce il protocollo con la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

In un primo momento si punterÓ alla notifica in via esclusiva e telematica delle sentenze e delle ordinanze della Corte grazie al domicilio informatico delle amministrazioni regionali. Inoltre un gruppo di lavoro valuterÓ l'implementazione e controllerÓ l'ulteriore progressione della fasi del processo costituzionale telematico.

(23/12/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: cosa non va detto al collega per non rischiare una sanzione
» Telefonino alla guida: al vaglio il ritiro della patente
» Usura e restituzione degli interessi del mutuo
» Malattie professionali: quali sono riconosciute dall'Inail
» Fisco pignora 300mila euro: Codacons a rischio chiusura

Newsletter f g+ t in Rss