Sei in: Home » Articoli

Giudici di pace: un altro mese di sciopero

Annunciato dalle organizzazioni rappresentative dei giudici di pace un nuovo sciopero dal prossimo 8 gennaio per ben 4 settimane
uomini corteo protesta su prato

di Gabriella Lax - Giudici di pace di nuovo in sciopero e, stavolta, dal prossimo 8 gennaio e per ben 4 settimane, fino al 4 febbraio 2018. A proclamarlo le organizzazioni rappresentative della magistratura onoraria per sollecitare nuovamente il Governo ad un urgente intervento che assicuri la stabilizzazione dei giudici di pace e degli altri magistrati onorari a danno dei quali è stata violata la norma comunitaria che vieta l'abuso di rapporti a termine.

Giudici di pace, un mese di sciopero fino al 4 febbraio 2018

Vanno giù duri i sindacati in questa circostanza. «La strada l'ha già indicata il Consiglio di Stato, sulla falsariga della legge 217 del 1974 che stabilizzò i vice pretori onorari, riconoscendo loro lo stesso trattamento economico e previdenziale dei magistrati di Tribunale, peraltro in linea con il principio di non discriminazione fra categorie di lavoratori comparabili sancito dall'ordinamento comunitario» scrivono i sindacati in una nota. Solo in tal modo, proseguono, «verrà garantito il ripristino della legalità in Italia ed assicurata la continuità del servizio di circa 4.000 giudici di pace e magistrati onorari che trattano oltre il 50% del contenzioso civile e penale e sono essenziali per il funzionamento della giustizia».

I giudici di pace, sottolineano infine che la Corte di Giustizia Europea ha esaurito la fase istruttoria delle pregiudiziali sollevate dai giudici italiani, e nei prossimi mesi passerà alla fase decisoria che potrebbe essere molto penalizzante per le finanze dello Stato.

(09/12/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Niente risarcimento a chi muore perché fuma troppo
» Il permesso di soggiorno
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati

Newsletter f g+ t in Rss