Sei in: Home » Articoli

Responsabilità medica: arriva il decreto omnibus

Entro gennaio un unico decreto si occuperà delle questioni assicurative ancora dubbie della riforma Gelli sulla responsabilità medica
medici ospedale hospice salute dottore

di Valeria Zeppilli – La riforma Gelli della responsabilità sanitaria ha delegato l'attuazione di molte delle novità in essa contemplate all'emanazione di specifici decreti: complessivamente la legge n. 24/2017 ne ha previsti otto.

Tra le materie delegate, una che assume particolare importanza è quella relativa alle caratteristiche e ai requisiti che dovranno possedere le imprese di assicurazione che si interfacceranno con il sistema sanitario pubblico. Come affermato dallo stesso Gelli nell'ambito del recente convegno "Nuova responsabilità sanitaria", tenutosi a Roma e organizzato da Assiteca, tale decreto bolle in pentola e dovrebbe arrivare molto presto. Per il momento, se ne sta occupando il Ministero dello Sviluppo Economico.

Riforma Gelli: oggetto del decreto

Il decreto omnibus, che è quello del quale stiamo parlando, è atteso entro gennaio e si occuperà innanzitutto dei meccanismi di ultra attività e retroattività che dovranno essere previsti nelle polizze di responsabilità medica.

In esso saranno stabiliti anche i massimali minimi che le strutture sanitarie dovranno assicurare.

Altro aspetto fondamentale riguarderà la questione della auto-assicurazione o della auto-ritenzione del rischio, che sarà regolamentata in maniera tale da permetterne un'applicazione omogenea su tutta la penisola, onde evitare che il diritto alla sicurezza delle cure sia trattato in maniera differente a seconda di quale sia l'area geografica di riferimento.

Infine, con il decreto omnibus si provvederà all'istituzione presso la Consap del Fondo di Garanzia per i pazienti danneggiati, sostitutivo del Fondo di Solidarietà previsto dalla riforma Balduzzi.

In arrivo anche le linee-guida

Come si è detto, la legge Gelli prevede l'emanazione di ben otto decreti attuativi, due dei quali sono già stati emanati: quello sull'osservatorio nazionale per la sicurezza delle cure e quello sull'accreditamento delle società scientifiche.

Tra i provvedimenti in arrivo, oltre al decreto omnibus, vi è anche il decreto per il sistema di attuazione delle linee-guida, che però dovrà attendere l'emanazione del decreto legge sulle professioni sanitarie, che contiene un emendamento alla legge Gelli fondamentale a tal fine in quanto con esso sarà eliminato ogni riferimento al decreto istitutivo del sistema nazionale linee guida del 2004.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(30/11/2017 - Valeria Zeppilli)
In evidenza oggi:
» Multa: possibile l'annullamento in autotutela?
» Avvocati: fino a tremila euro per la formazione
» L'assegno sociale
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in più?
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF