Sei in: Home » Articoli

Rottamazione cartelle: oggi scade la seconda rata

Scade oggi la seconda rata per la definizione agevolata delle cartelle Equitalia. Come pagare e cosa accade per chi non paga
uomo conta debiti su abaco

di Gabriella Lax - Scade oggi la seconda rata per chi ha aderito alla rottamazione delle cartelle di Equitalia. Inizialmente il termine era stabilito per il 30 settembre ma considerato che il giorno della settimana cadeva di sabato si è deciso di posticipare alla data di oggi.

Rata rottamazione cartelle, cosa accade nel caso di mancato pagamento

Ovviamente sono previste conseguenze in caso di mancato, insufficiente o tardivo pagamento delle rate successive alla prima, come in questo mese. Intanto si perdono gli effetti della definizione agevolata e l'Agenzia delle entrate, come previsto dalla legge, riprende le procedure di riscossione; non potranno più aversi provvedimenti di dilazione salvo che per le cartelle e gli avvisi notificati da meno di 60 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione di adesione alla definizione agevolata; e infine, i precedenti pagamenti sono considerati a titolo di acconto sugli importi complessivamente dovuti.

Dove si possono effettuare i pagamenti?

I pagamenti possono essere fatti negli sportelli bancari, presentando il bollettino RAV ricevuto dall'Agente della riscossione, l'operatore procederà con il pagamento.
Per pagare con Internet banking servirà collegarsi al sito della propria banca e utilizzare il servizio per il pagamento dei RAV, inserendo il numero del bollettino e l'importo da pagare. Il numero di RAV è sufficiente per identificare il pagamento e il contribuente a cui è riferito il debito. Ed ancora si può pagare tramite domiciliazione bancaria e agli sportelli bancomat (ATM abilitati, utilizzando la propria tessera bancomat e accedendo al servizio per il pagamento dei RAV), negli uffici postali, presso i tabaccai convenzionati Banca 5 SpA, punti vendita Sisal e Lottomatica. Il contribuente deve presentare il bollettino RAV ricevuto dall'Agente della riscossione e il rivenditore provvederà a effettuare il pagamento.

Si può pagare anche in contanti (fino a mille euro), con il bancomat o con la carta di credito (fino a 5 mila euro dai tabaccai e fino a 1.500 euro nei punti Sisal e Lottomatica), nonchè sul sito dell'agenzia delle entrate e tramite l'app Equiclick.

Per il pagamento, infine, presso gli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione non serve presentare il bollettino RAV ma si può richiedere di pagare indicando anche solo il proprio codice fiscale. L'operatore di sportello provvederà ad effettuare il pagamento.

Per approfondimenti leggi: Equitalia: guida alla rottamazione delle cartelle

(02/10/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
Le più lette:
» Carta identità elettronica: come si richiede
» Gratuito patrocinio: il tribunale non può pagare gli avvocati
» Tari: come chiedere il rimborso dal 2014
» Pensioni: Ape volontaria, pronte le convenzioni
» Diritto di recesso: cos'è e come si esercita
In evidenza oggi
Cassazione: il pedone non ha sempre ragioneCassazione: il pedone non ha sempre ragione
Autovelox: addio multa sul rettilineo senza l'altAutovelox: addio multa sul rettilineo senza l'alt

Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF