Sei in: Home » Articoli

Rottamazione cartelle: con Equipay, si paga al bancomat

Il servizio lanciato da Equitalia per il pagamento degli importi dovuti con la rottamazione delle cartelle
ragazza che preleva dal bancomat

di Marina Crisafi - Le cartelle rottamate potranno essere pagate anche al bancomat. Equitalia ha infatti lanciato Equipay, un servizio attraverso il quale i bollettini che arriveranno ai contribuenti che hanno aderito alla definizione agevolata potranno essere regolarizzati direttamente agli sportelli Atm degli istituti di credito che hanno aderito ai servizi di pagamento del nodo CBILL del Consorzio CBI (Customer to Business Interaction). A comunicarlo è la stessa Equitalia, con una nota odierna. Equipay si inserisce "nel percorso voluto dall'amministratore delegato Ernesto Maria Ruffini - al fine di - ampliare e semplificare la gamma dei servizi a disposizione dei cittadini, anche nelle modalità di pagamento dei propri debiti" si legge, infatti, nella nota.

Equipay rappresenta una "chance" in più per il contribuente e, al contempo, un servizio che si aggiunge agli altri già attivi per far fronte all'enorme mole di istanze (quasi 600mila alla fine di marzo) di adesione alla definizione agevolata delle cartelle.

Come funziona Equipay

Il servizio, come già avviene, peraltro, per le normali cartelle e rate dei piani di dilazione, spiega Equitalia, rappresenta un ulteriore strumento per saldare i bollettini che la società invierà ai contribuenti che hanno aderito alla rottamazione, il cui termine per l'adesione è fissato al 21 aprile.

Una volta ricevuti i bollettini, sarà sufficiente recarsi presso uno sportello Atm di una delle banche aderenti, quindi, verificato che il saldo da pagare sia compatibile col limite di utilizzo del proprio bancomat, selezionare la funzione relativa ai pagamenti che guida il contribuente fino alla conclusione dell'operazione.

L'accordo sottoscritto con il consorzio Cbi vede ad oggi coinvolti già 15mila bancomat di Unicredit, Mps, Intesa San Paolo e le varie banche del gruppo.

Su ogni bollettino, precisa l'agente della riscossione, "saranno indicati l'importo, la scadenza del pagamento e il codice RAV che potrà essere utilizzato ai bancomat abilitati per saldare la rata".

Le altre modalità di pagamento

Come specificato, infine, nella nota, Equipay è un servizio aggiuntivo rispetto alle altre modalità di pagamento che Equitalia ha già attivato, "come la domiciliazione bancaria, gli sportelli bancari, il proprio internet banking, gli uffici postali, i tabaccai, tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, il portale www.gruppoequitalia.it, la App Equiclick (PagoPa) e i 200 sportelli" territoriali.

(08/04/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Cassazione: litigare davanti ai figli è reato
» Quali sono i beni che non si possono pignorare?
» Le misure cautelari
» Gdpr: al via la procedura online


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss