Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti

Divengono operativi i contributi stanziati dalla Toscana per facilitare l'accesso alle professioni ordinistiche. Un esempio che può essere seguito dalle altre regioni
ragazza che sogna di diventare avvocato evoca difficile percorso legge

di Valeria Zeppilli – Dalla Regione Toscana, in materia di accesso alle professioni ordinistiche, è recentemente giunto un importante esempio che si spera venga seguito anche da altre Regioni.

In particolare, il 24 maggio 2016 è stato pubblicato un bando per la concessione di contributi destinati ai giovani che svolgono il tirocinio per accedere alle professioni ordinistiche, attuando la delibera di Giunta regionale n. 376/2016 e nell'ambito del progetto Giovanisì della Regione Toscana.

Nel giro di poco più di un anno l'operatività dell'iniziativa è stata formalizzata mediante accordi tra la Regione e diciannove tra ordini e associazioni professionali.

Copertura parziale delle indennità

In particolare, con lo stanziamento si coprono parzialmente le indennità che i professionisti devono corrispondere ai praticanti, o che questi ricevono dai soggetti privati e pubblici che li ospitano.

Più nel dettaglio, ai giovani di età compresa tra 19 e 29 anni sono destinati 300 euro mensili, aumentati a 500 se si tratta di soggetti disabili o svantaggiati di cui all'articolo 17-ter, comma 8, della legge regionale. L'agevolazione ha una durata massima di un anno.

Restano però esclusi i tirocini che hanno avuto inizio prima del 15 luglio 2016, così come quelli finanziati con il precedente avviso pubblico del 2014.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(25/07/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» In arrivo più ferie e ponti per tutti
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» Avvocati: addio contributo minimo integrativo
» La Consulta boccia l'art. 92 post riforma
» Multa col cellulare in auto anche se non si parla


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
RIMEDI ALTERNATIVI AL REPECHAGE IN IPOTESI DI LICENZIAMENTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO DETERMINATO DA RIORGANIZZAZIONE AZIENNDALE PER RIDUZIONE DI PERSONALE OMOGENEO E FUNGIBILE