Manovrina: dal via libera alla rottamazione delle liti col fisco alla tassa Airbnb le novità del Def

Ecco le principali novità del Def approvato dal Governo, dalle tasse sui giochi, al contenzioso fiscale, agli affitti
Foto della facciata di Palazzo Chigi

di Valeria Zeppilli – Martedì scorso, 12 aprile, il Consiglio dei Ministri ha approvato il Documento di Economia e Finanza. Vediamo brevemente quali sono le principali novità contenute nel testo.

Liti fiscali

Con riferimento alle liti con il Fisco,viene introdotta la possibilità di provvedere alla rottamazione pagando gli importi che sono indicati nell'atto impugnato in primo grado e gli interessi sino al 60° giorno successivo a quello di notifica dell'accertamento. Si risparmierebbe, in sostanza, sulle sanzioni e gli interessi di mora.

Il pagamento potrà avvenire in tre rate: il primo 40% entro il 30 settembre 2017, il secondo 40% entro il 30 novembre 2017 e il restante 20% e entro il 30 giugno 2018.

Pignoramenti

Restando in ambito tributario, il DEF introduce una rilevante novità anche in materia di pignoramenti: il tetto di valore di 120mila euro a partire dal quale il Fisco può ricorrere a tali misure sarà, infatti, calcolato sulla totalità dei beni e non più sul singolo. Resta comunque fermo il divieto di aggredire l'abitazione principale dei contribuenti.

Affitti brevi

E' previsto anche l'obbligo per gli intermediari immobiliari di operare, quali sostituti di imposta, una ritenuta del 21% sui canoni di locazione, all'atto dell'accredito anche laddove la locazione sia gestita attraverso dei portali online. Il caso più noto è quello di Airbnb.

Gli intermediari dovranno poi versare la ritenuta al Fisco ed emettere la certificazione unica per il proprietario dell'immobile.

Crediti di imposta

Si prevede, inoltre, la revisione e la riduzione dei crediti di imposta dalle quali ricavare non meno di 20 milioni di euro. I primi di essi che saranno riformati sono quelli collegati all'imposizione dei redditi societari per la quota di utili di enti non commerciali (previsti dalla legge di stabilità 2015) e quelli collegati alla riqualificazione delle strutture ricettive (previsti dalla legge di stabilità 2017).

Misure per lo sviluppo

Tra le misure per lo sviluppo si segnalano l'adeguamento delle linee ferroviarie regionali agli standard di sicurezza nazionali, il contenimento dei costi dei servizi di navigazione aerea forniti dall'Enav negli aeroporti a basso traffico e l'allineamento alle linee guida dell'Ocse della disciplina del regime patent box.

Split payment

Con il DEF viene esteso, poi, l'ambito di applicazione dello cd. slit payment, ovverosia del meccanismo di scissione dei pagamenti dell'IVA. Esso, infatti, si estenderà dal 1° luglio 2017 a tutte le amministrazioni, agli enti e ai soggetti inclusi nel conto consolidato della P.A., alle società controllate di diritto o di fatto, direttamente o indirettamente, dallo Stato, alle società controllate di diritto direttamente dagli enti pubblici territoriali e alle società quotate inserite nell'indice FTSE MIB della Borsa italiana.

Il meccanismo dello split payment, peraltro, riguarderò anche le operazioni che sono poste in essere dai fornitori che subiscono l'applicazione delle ritenute alla fonte sui compensi percepiti.

Enti locali

Tra le misure rivolte agli enti locali, si segnala l'aumento al 75% del turnover nei Comuni che contano più di 10mila abitanti. Per quelli che rispetteranno il principio del pareggio di bilancio e non manterranno spazi finanziari inutilizzati, dal prossimo anno il turnover salirà al 90%.

Le Città metropolitane, invece, potranno tornare a destinare alla spesa corrente gli avanzi di amministrazione, pur mantenendo inalterati i calcoli del pareggio di bilancio, e potranno approvare come in passato il bilancio preventivo solo annuale, mentre scompare la possibilità di rispettare il principio del pareggio di bilancio solo nel bilancio consuntivo. Queste ultime previsioni si riguardano anche le Province.

Altre novità in materia di enti territoriali sono quelle relative alla modifica del riparto del Fondo di Solidarietà Comunale, alla previsione di contributi economici pluriennali in favore delle province della Sardegna e della città metropolitana di Cagliari e in favore delle province delle regioni a statuto ordinario, l'introduzione di una procedura che aiuti a determinare i fabbisogni standard e le capacità fiscali delle Regioni e l'attribuzione a queste ultime di risorse per la realizzazione di investimenti.

Il DEF si occupa anche di trasporto pubblico locale, di flussi informativi di monitoraggio delle prestazioni farmaceutiche e di utilizzo degli spazi finanziari in favore delle Regioni.

Sisma

Con riferimento agli eventi sismici che hanno colpito il centro Italia ad agosto e ad ottobre 2016, la manovrina prevede un fondo triennale di un miliardo di euro l'anno da destinare alla ricostruzione e alla ripresa delle attività produttive. Le imprese aventi sede nei territori afflitti dal terremoto, inoltre, potranno beneficiare dell'azzeramento di tasse e contributi per due anni.

Giochi

Dal 1° ottobre 2017, poi, aumenterà il PREU - prelievo erariale unico applicato agli apparecchi da intrattenimento c.d. "new slot" o AWP e alla raccolta derivante dagli apparecchi c.d. "videolotteries" o VLT.

Lavoro

Sul versante lavoro, vengono rafforzate sia le politiche attive volte a stimolare le competenze che le misure a sostegno del welfare familiare. Si incentiva, poi, il ricorso alla contrattazione salariale di secondo livello per favorire la crescita e la produttività.

Con il fine di arginare le disuguaglianze, infine, sono previsti il riordino delle prestazioni assistenziali finalizzate al contrasto della povertà, il varo del reddito di inclusione per i nuclei familiari che si trovano in condizione di povertà e il rafforzamento e il coordinamento degli interventi in materia di servizi sociali verso il fine dell'incremento dell'omogeneità nazionale.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(12/04/2017 - Valeria Zeppilli)
In evidenza oggi:
» Manovra e decreto fiscale: le novità punto per punto
» Seggiolini salva bebé: legge in vigore dal 27 ottobre
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Poste Italiane: 7.500 assunzioni nel 2019

Newsletter f g+ t in Rss