Sei in: Home » Articoli
 » Previdenza

Pensioni: "conguagli impazziti", è allarme in tutta Italia

La denuncia dello Spi-Cgil sulle molteplici segnalazioni ricevute. Chiesto intervento Inps
marito e moglie anziani che contano risparmi

di Redazione - Conguagli "impazziti" e assegni pressoché azzerati. È quanto denuncia lo Spi-Cgil a seguito delle "molteplici segnalazioni in tutta Italia" sulle pensioni in pagamento da gennaio.

"In alcuni casi, l'assegno di marzo è stato del tutto azzerato – segnala il sindacato dei pensionati – in altri invece, sono state operate erroneamente e impropriamente delle trattenute".

Sembra che, prosegue la nota della Cgil pensionati, il tutto sia dovuto ad errori dell'Inps scaturiti da "un malfunzionamento della nuova piattaforma fiscale".

Da qui la richiesta all'ente di intervenire prontamente per risolvere una situazione che, evidenzia ancora la nota, "sta provocando non pochi disagi a molti pensionati". Agli stessi, conclude lo Spi, "consigliamo di rivolgersi al patronato Cgil per inoltrare la domanda di ricostituzione della propria pensione".

(13/03/2017 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Inps: medici pagati in più se tagliano prestazioni e invalidità
» Benzina: ecco le nuove sigle
» Multe e bollo auto: fino a mille euro debiti cancellati
» Giudici onorari minorili: ecco il bando, domande fino al 9 novembre
» Il permesso di soggiorno

Newsletter f g+ t in Rss