Sei in: Home » Articoli

L'Agenzia viaggi fallisce? Ora c'è il fondo per i rimborsi

Online il sito web del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Valige in riva al mare

di Redazione - Un fondo salva-vacanze per tutelare i viaggiatori che si trovano alle prese con i problemi derivanti dal fallimento dell'agenzia di viaggi o del tour operator. È quanto ha istituito Astoi Confindustria Viaggi, l'associazione nazionale dei tour operator, per tentare di rimediare ai guai derivanti ai turisti (perdita di acconti, prenotazioni saltate, ecc.) a causa dell'insolvenza dell'organizzatore del viaggio, ormai, purtroppo, complice la crisi, fenomeno sempre meno raro.

Il fondo di salvaguardia ha lo scopo di raccogliere e gestire le risorse necessarie, affinchè, in conformità a quanto previsto dal codice del turismo, siano assicurati al viaggiatore che ha acquistato un pacchetto turistico, "nei casi di insolvenza o fallimento dell'organizzator, il rimborso del prezzo versato e l'eventuale rientro dal luogo di vacanza" (art. 50).

Altro obiettivo del fondo è quello di informare il viaggiatore sulle tutele esistenti in materia di viaggi. A tale scopo, tra le pagine del sito (raggiungibile all'indirizzo www.fondoastoi.it), i consumatori potranno reperire ogni info utile sulle richieste di rimborso, la liquidazione, le norme di riferimento (ecc.), oltre all'elenco di tutti i tour operator che offrono tali garanzie ai propri clienti e partner commerciali.

"L'obiettivo che ci siamo prefissi – spiega il presidente del fondo, Nardo Filippetti, in una nota, è quello di far sì che il sito - divenga un utile strumento per tutti i consumatori che, pensando alla propria vacanza, intendano affidarsi a professionisti che, da sempre, propongono ai propri clienti le migliori opportunità e formule di viaggio, offrendo già un prodotto estremamente qualitativo, comprensivo di una serie di plus, come ad esempio l'assistenza, la selezione e la certificazione dei servizi, eventuali coperture assicurative, e molto altro".

I clienti che si rivolgono ad un tour operator, conclude Filippetti, devono avere "la garanzia di affidarsi a un soggetto che, in virtù della propria professionalità ed esperienza, lo assisterà e si occuperà del suo benessere prima, durante e dopo il suo viaggio, in qualsiasi parte del mondo esso si trovi, gestendo per suo conto ogni eventuale imprevisto".

(01/02/2017 - Redazione)
In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: addio atto di citazione
» Bye bye vitalizi
» Il procedimento penale davanti al giudice di pace
» Il giudizio abbreviato
» Riforma processo civile: addio atto di citazione

'codice widgetpack temporaneamente spostato nella raccolta codici
Newsletter f g+ t in Rss