Sei in: Home » Articoli

Rendite di inabilità e ai superstiti: ecco le nuove tabelle

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministero del lavoro contenente i nuovi coefficienti e le istruzioni d'uso
maldischiena malattia lavoro

di Valeria Zeppilli – Nella Gazzetta Ufficiale numero 295 del 19 dicembre 2016 è stato pubblicato il decreto del 22 novembre scorso con il quale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha approvato le tabelle dei nuovi coefficienti di capitalizzazione delle rendite di inabilità e di quelle a favore dei superstiti. Tale decreto (allegato qui sotto insieme alle tabelle) è corredato anche delle relative istruzioni d'uso.

Le tavole dei coefficienti di capitalizzazione sono distinte a seconda della disciplina indennitaria alla quale si riferiscono. Esse, poi, sono articolate in funzione sia della tipologia di evento, con distinzione tra infortunio e malattia professionale, sia della classe di grado di menomazione del soggetto inabile.

Per quanto riguarda gli infortunati e i tecnopatici, i coefficienti di capitalizzazione delle rendite sono strutturati tenendo conto innanzitutto dell'età, considerata in anni interi e variabile tra 12 e 108.

Ove previsto, poi, si tiene conto anche del tempo tra la data di decorrenza della rendita e la data di calcolo, cd. antidurata. Anche quest'ultima è calcolata ad anni interi ed è variabile tra 0 a 10 anni per le rendite agli infortunati e da 0 a 15 anni per le rendite ai tecnopatici.

Per quanto riguarda, invece, le rendite di inabilità, si distingue tra quelle relative ad eventi antecedenti il 25 luglio 2000 e quelle relative ad eventi verificatisi a partire da tale data. Nel primo caso, la capitalizzazione è fatta attraverso le tavole che riportano la dicitura "T.U." (che si riferisce al testo unico di cui al d.p.r. n. 1124/1965), mentre nel secondo caso è fatta attraverso tavole che riportano la dicitura "D.B." (che si riferisce al danno biologico ai sensi del d.lgs. n. 38/2000).

In ogni caso, il tasso di interesse adottato nella costruzione dei coefficienti è del 2,5%.

D.M. 22 novembre 2016
Tavole dei coefficienti
Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(22/12/2016 - Valeria Zeppilli)
In evidenza oggi:
» Arriva la riforma del processo civile
» Condominio: condannato chi urla di notte per far smettere di abbaiare i cani
» Il marito non ha il diritto di soddisfare i suoi istinti sessuali
» Condono fiscale 2019: come funziona la sanatoria
» Sì al pernotto dal papà anche se la mamma non vuole

Newsletter f g+ t in Rss