Sei in: Home » Articoli

Chiamate indesiderate: ecco come bloccarle

Da Android, ad Apple, a Windows, tutti i modi per difendersi dalle telefonate moleste
donna seccata che risponde al telefono concetto telemarketing

di Redazione - Quello delle chiamate indesiderate al cellulare è diventato oramai un problema per tutti. Specie per gli avvocati, che del cellulare difficilmente possono fare a meno e che troppo spesso debbono fronteggiare gli insistenti operatori dei call center o singole persone con cui non si vuol avere a che fare. Vediamo quali sono i modi per difendersi e bloccare le chiamate indesiderate.

Sarà necessario innanzitutto distinguere per tipologia di device, ovverosia tra utenti che hanno come sistema operativo Android, iOS o Windows.

Come bloccare le telefonate indesiderate con Android

Chi ha uno smartphone con sistema operativo Android, a seconda della versione installata sul proprio device, per bloccare i numeri indesiderati ha due opzioni: utilizzare le funzioni di blocco messe a disposizione dal proprio sistema operativo, oppure utilizzare una delle applicazioni di blacklist da scaricare sul Play Store di Google.

Il modo più semplice per bloccare un singolo numero è quello di sfruttare le opzioni di Android: basta andare sull'elenco delle ultime chiamate, o in alternativa sulla propria rubrica (nel caso in cui il numero da bloccare sia presente tra i propri contatti), tenere premuto lo schermo sul numero indesiderato ed attendere l'apertura del menù a tendina, dove andrà selezionata la voce aggiungi ad elenco blocco.

In questo modo le chiamate provenienti dal numero selezionato verranno bloccate automaticamente da Android.

Se invece ci si vuole difendere da chiamate indesiderate provenienti anche da numeri che non conosciamo, è possibile installare sul proprio device applicazioni di terze parti, come ad esempio Calls Blacklist, un'App che crea una vera e propria lista nera che chiude in modo automatico le chiamate in entrata provenienti dal numeri indesiderati che sono stati aggiunti alla lista.

In entrambi i casi la lista può essere aggiornata e modificata.

Per scaricare Calls Blacklist sul proprio smartphone Android basta cliccare qui.

Come bloccare le telefonate indesiderate con Apple

Anche chi ha uno smartphone con sistema operativo iOS può bloccare un numero di cellulare indesiderato direttamente dal menu del proprio telefono a marchio Apple.

In particolare, entrando nel menù telefono, tra le varie opzioni andrà selezionata la voce Bloccati e poi cliccata la voce Aggiungi per inserire un numero di telefono all'elenco di blocco. In alternativa, entrando nel menù dell'elenco chiamate, sarà sufficiente cliccare sull'icona i che si trova accanto al numero e selezionare sul menù la voce Blocca contatto.

Anche su iOS la lista può essere modificata in ogni momento.

Gli utenti iPhone hanno poi a disposizione anche diverse applicazioni per combattere le chiamate indesiderate, tra le quali in particolare si segnala una molto interessante (disponibile anche per Android e Windows): Truecaller.

Si tratta, in particolare, di una App che consente l'accesso in tempo reale a una lista contenente più di 2 miliardi di numeri telefonici utilizzati dagli operatori di telemarketing più fastidiosi e permette di bloccarli.

Su iTunes Truecaller può essere scaricata cliccando qui.

Come bloccare le telefonate indesiderate con Windows Phone

Veniamo, infine, agli smartphone con sistema operativo Windows Phone.

Anche questi non sono da meno e danno ai loro proprietari la possibilità di bloccare un numero di cellulare indesiderato utilizzando una funzione predefinita del sistema operativo, che può essere sfruttata aprendo il dialer del proprio cellulare tramite l'icona della cornetta e selezionando il numero da bloccare, tenendo premuto il dito sul nominativo e selezionando la voce blocca numero dal menu a tendina che si apre.

Prima di procedere al blocco delle chiamate, Windows chiede la conferma dell'operazione e l'accettazione delle condizioni d'uso della funzione. Anche in questo caso la scelta può essere modificata in caso di ripensamenti.

Allo stesso modo degli altri utenti, poi, anche coloro che hanno scelto un Windows Phone possono avvalersi di numerose App con l'obiettivo di bloccare le chiamate indesiderate. Tra le varie si segnala Pocket Call Blocker, scaricabile cliccando qui.

Le community dedicate

Nonostante i predetti strumenti, la ricezione di telefonate non gradite continua ad essere un problema comunque diffuso. I numeri dai quali si ricevono telefonate non gradite, infatti, sono sempre più numerosi e, spesso, molteplici per singolo "scocciatore".

Un altro valido aiuto per capire a quali numeri non si è interessati a rispondere prima di trovarsi ad affrontare delle conversazioni che non portano ad altro risultato che la perdita di tempo è quello di iscriversi ad una delle numerose community dedicate che stanno nascendo sul web e nelle quali i partecipanti, ogniqualvolta ricevono delle chiamate indesiderate, condividono le esperienze e l'identificativo del chiamante permettendo così agli altri di tutelarsi in anticipo.

Il registro delle opposizioni

Insomma: nella battaglia contro le telefonate moleste i cellulari stanno avendo la meglio sui telefoni fissi, nonostante per questi ultimi sia da diverso tempo attivo il registro delle opposizioni.

Si tratta, in particolare, di un sistema che permette astrattamente a ogni cittadino il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici di scegliere di non ricevere più telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato, iscrivendosi gratuitamente nel registro.

L'esperienza di tale sistema, però, negli anni si è dimostrata fallimentare e non ha cambiato di molto le sorti dei cittadini che hanno deciso di aderirvi, i quali hanno continuato a ricevere in continuazione le chiamate degli operatori di telemarketing.

Leggi anche: 

- Addio al telemarketing selvaggio: ecco le proposte di legge

- Telefonate indesiderate: come iscriversi al registro delle opposizioni

- Chiamate da Milano: la truffa si allarga, ecco i vari numeri

(03/01/2017 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Decreto sicurezza: i parcheggiatori abusivi rischieranno il carcere
» Bacio sulla bocca non voluto? E' violenza sessuale anche senza lingua
» Quota 100: in pensione prima ma con assegno pił leggero
» Pensioni: arriva la tredicesima
» La prescrizione penale

Newsletter f g+ t in Rss