Sei in: Home » Articoli

Giustizia: dal 1° settembre 359 unità di personale. Atteso per oggi in Gazzetta il decreto per 1.000 assunzioni

Conclusa la procedura di mobilità prevista dalla stabilità e pronto il decreto del ministero della giustizia che dà al via alle nuove assunzioni
burocrazia pubblica amministrazione stress

di Marina Crisafi - Dal prossimo 1° settembre saranno 359 le nuove unità di personale della mobilità obbligatoria che prenderanno servizio negli uffici giudiziari d'Italia. Si è conclusa infatti la prima fase dei trasferimenti degli esuberi da mobilità provinciale contemplati dalla legge di Stabilità 2015 e gestiti mediante l'apposito portale dal Dipartimento della Funzione pubblica. Al contempo è attesa per oggi la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che dà il via alle prime mille assunzioni di personale amministrativo negli uffici giudiziari.

Vediamo le novità nel dettaglio:

Le 359 risorse in mobilità

Nello specifico, le nuove assunzioni, si legge nella nota del ministero, permetteranno di incidere in modo significativo su situazioni particolarmente gravi di scoperture di organico. Nella scelta delle sedi cui destinare le risorse, infatti, considerando anche il vincolo di riassorbimento in sede provinciale previsto per legge, si è tenuto conto sia delle esigenze di carattere organizzativo (come la scopertura dell'organico, del profilo, ecc.), sia delle specifiche esigenze territoriali che degli obiettivi strategici avviati dal ministero.

Le sedi

In questa direzione, si muovono quindi alcune delle scelte operate che vedono: - 12 unità di personale assegnate alla Cassazione per coprire quasi in toto le vacanze nei profili di cancellieri e direttori amministrativi; - 12 unità alla procura di Roma, necessarie per il supporto ai delicati processi in corso e alla digitalizzazione del settore penale; - 9 unità alla Corte di appello di Napoli, che vanno a coprire interamente la carenza nel profilo di cancelliere, e altrettante al Tribunale di Napoli Nord, più 6 alla procura presso il tribunale, gravate da forti scoperture di organico; 3 unità vanno al Tribunale di Bergamo, sempre per via della forte scopertura e, infine, nel distretto veneto, 3 a Venezia e 6 al tribunale di Verona.

Le nuove mille assunzioni

Il reclutamento del personale amministrativo, sottolinea via Arenula, a breve proseguirà con altre azioni: "in attuazione del decreto-legge 30 giugno 2016 n. 117, saranno a breve avviate le procedure per l'assunzione a tempo indeterminato di 1.000 nuove unità di personale amministrativo".

Il decreto è atteso sulla Gazzetta Ufficiale di oggi, secondo quanto riportato dal Sole24Ore, e prevede il reclutamento immediato delle unità sia attraverso lo scorrimento di graduatorie di altre amministrazioni pubbliche sia tramite concorsi pubblici disciplinati con provvedimento del ministero della Giustizia di concerto con quello della funzione pubblica.

Le assunzioni future

Già dai primi di settembre, infine, informa la nota del ministero, prenderà il via la seconda e definitiva fase di mobilità obbligatoria, con l'ingresso di ulteriori risorse. All'esito di questa seconda fase, potranno essere reclutate altre risorse (l'obiettivo è arrivare al doppio rispetto alle 1.000 immediatamente reclutabili), "tramite nuove procedure concorsuali".

Inoltre, in base al decreto, insieme allo sblocco del turnover si potranno riprendere le capacità ordinarie di assunzione, che attualmente vedono risorse per altre 400 unità.

(19/08/2016 - Marina Crisafi)
In evidenza oggi:
» Cassazione: addio mantenimento se il figlio non cerca lavoro
» Anche quest'anno per Natale "regala" un avvocato
» Il falso ideologico
» Avvocati: ecco le nuove tariffe
» Quanti sono i tentativi di vendita nelle aste di beni immobili?


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF