Sei in: Home » Articoli

Addio a 5 uffici del giudice di pace

In Gazzetta il decreto del ministero che esclude gli uffici dall'elenco delle sedi mantenute
uomo incontro a un bivio deve fermarsi per stop

di Marina Crisafi – Laureana di Borrello, Bono, Sinopoli, Ginosa e Narḍ. Sono queste le sedi dei cinque uffici del giudice di pace esclusi dall'elenco delle sedi mantenute. A stabilirlo sono gli appositi decreti del ministero della Giustizia del 22 e del 27 giugno 2016 (pubblicati ieri nella Gazzetta Ufficiale n. 167/2016) di individuazione delle sedi degli uffici del gdp mantenuti ai sensi dell'art. 3 del d.lgs. n. 156/2012.

I decreti, che modificano il provvedimento del 2014 di individuazione delle sedi mantenute, escludono i cinque uffici suddetti che quindi cessano di funzionare il giorno successivo a quello della data della loro pubblicazione, ossia a partire da oggi.

Le relative competenze sono, rispettivamente, attribuite, agli uffici del giudice di pace di Palmi (con riferimento a Laureana e Sinopoli), Nuoro (l'ufficio di Bono), Taranto (l'ufficio di Ginosa) e Lecce (l'ufficio di Narḍ).

(20/07/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Telefono: i costi di disattivazione sono illegittimi
» Il credito dell'avvocato distrattario non è un credito di lavoro
» Carabinieri, concorso per 2.000 posti
» Avvocati: il vademecum sulla privacy
» Pensioni: via la Fornero e tagli a quelle d'oro


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss