La Polizia di Stato invita a non aprire i messaggi e ad usare il passaparola
uomo che mostra alert di virus al computer

di Marina Crisafi - Un nuovo virus si sta diffondendo su Facebook e proviene direttamente dai tag degli amici. Amici che contribuiscono alla sua diffusione, senza saperlo, semplicemente cliccando sul messaggio. A lanciare l'allarme è la Polizia di Stato, sulla propria pagina Facebook, Una vita da social, informando che il virus in questione è un "worm che si trasmette tra contatti attraverso il tag di 'video o foto' a contenuto pornografico".

Il virus informatico - prosegue la Polizia - "si può trasmettere da contatto a contatto e anche attraverso la chat".

L'invito degli agenti è quello di "non aprire nessun messaggio o video porno" neppure se taggati dagli amici più cari.

Accorgersi dell'"anomalia" in genere è possibile già dal contenuto (visibile dalla foto dell'anteprima), o comunque dal numero degli utenti taggati o ancora da diciture in grado di allarmare.

In ogni caso, l'avvertenza è a prescindere di non aprire gli allegati, anche perché basta il semplice clic per inviare il messaggio (a propria insaputa) a tutti i contatti.

Inoltre, conclude la polizia, è bene "usare il passaparola - e - installare un buon antivirus aggiornato".

Vedi anche:
Facebook: ecco gli aspetti legali che ognuno dovrebbe conoscere
Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: