Sei in: Home » Articoli

Ad Amsterdam si vieta la minigonna per non turbare i musulmani. Ma il Comune smentisce

Dopo la diffusione su numerosi quotidiani della notizia sul divieto per le donne agli sportelli arrivano i chiarimenti del Comune
bamboccioni sorpreso sorpresa stupore stupita ops incredibile
Sulle pagine di numerosi giornali è apparsa la notizia secondo cui l'Olanda avrebbe vietato le minigonne per evitare di irritare i musulmani. Una notizia che ha scatenato una inevitabile ridda di polemiche e che trae origine da una vicenda verificatasi in uno dei più grandi distretti municipali di Amsterdam: quello di Nieuw-West che conta ben 133mila abitanti e dove sembra essere particolarmente alta la presenza di persone di fede musulmana.

Alle dipendenti pubbliche era stata inviata una email per invitare le donne che sono agli sportelli a non indossare gonne troppo corte, o meglio, che arrivino sopra al ginocchio. Non solo, nella missiva si faceva presente che anche gli stivali al ginocchio sono da considerarsi inappropriati.

A quanto pare l'email è stata scritta da una dirigente ma non a seguito di proteste da parte degli utenti.

Il consiglio comunale di Amsterdam ha cercato di chiarire l'accaduto affermando che seppur i dipendenti pubblici debbono vestire in modo curato, spetta a loro decidere come farlo e che non è stato posto alcun divieto alle minigonne.

Sta di fatto che il "divieto" contenuto nella missiva interna non è stato affatto preso in considerazione, anzi, le impiegate nel comune di Amsterdam, hanno rispettato la tradizione secondo cui nel primo giorno di primavera si lasciano da parte i pantaloni e si iniziano a indossare le gonne e le minigonne.

Nel comunicato ufficiale del comune di Amsterdam si legge che "Non esiste alcun bando sulle minigonne" ma non si nega che l'email sia stata inviata e si spiega che la comunicazione aveva lo scopo di chiarire una discussione interna nata dopo che un'impiegata si era presentata al lavoro con una minigonna particolarmente succinta al punto da suscitare critiche interne da parte di colleghe. Insomma secondo alcune dipendenti la libertà nel vestire non dovrebbe esime dal buon gusto e dal rispetto di regole di buona educazione in un quartiere che è stato definito "sensibile".

Il portavoce del personale di Nieuw West afferma di non avere idea sul motivo per cui sia stata scritta quella mail ma ritiene che forse si voleva evitare che le minigonne potessero sconvolgere qualche utente.
(31/03/2016 - Redazione)
In evidenza oggi:
» Telemarketing: addio chiamate selvagge
» Biotestamento: è legge
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Pignoramento del Tfr: cos'è e limiti


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF