Molte delle festività cadranno a ridosso del weekend e con pochi giorni di ferie si riuscirà a stare a casa un po' più del solito
calendario termini scadenze data

di Valeria Zeppilli - Se si perde qualche minuto a sfogliare il calendario dell'anno appena arrivato, non sarà difficile accorgersi che il 2016, per i lavoratori, sarà un anno decisamente favorevole

Tante festività, infatti, cadranno in posizione ottimale per godersi un po' più di riposo: ovverosia a ridosso del fine settimana. 

Il buongiorno, come si sa, si vede dal mattino: già da oggi, primo gennaio capita di venerdì, subito prima del weekend. 

Andando avanti, il 25 aprile, festa della liberazione, cadrà di lunedì...weekend, questa volta, prolungato in avanti! 

Il 2 giugno, festa della Repubblica, invece, capiterà di giovedì: basterà quindi un solo giorno di ferie per starne a casa quattro continuativi. 

Lo stesso vale per coloro che preferiranno sfruttare l'autunno per qualche vacanza in più: il primo novembre è martedì e l'otto dicembre, festa dell'Immacolata, giovedì. 

Anche coloro che saranno costretti, tristemente, a lavorare durante il periodo di ferragosto potranno tirare un sospiro di sollievo: il 15 agosto sarà un bel lunedì

Così, con il calendario alla mano e un po' di calcoli si potrà giocare d'anticipo sui propri colleghi e, prendendo una giornata di ferie qua e là, riuscire a programmare delle brevi fughe o a godersi un po' più di riposo. 

Insomma, sembra proprio che questo 2016 abbia trovato un modo per farsi perdonare per quel 29 febbraio di troppo! 

Valeria Zeppilli
Avv. Valeria Zeppilli (profilo e articoli)
Consulenza Legale
E-mail: valeria.zeppilli@gmail.com
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
Condividi
Feedback

In evidenza oggi: