Sei in: Home » Articoli

Pensione di reversibilità - Disegno di legge - Il pensiero del lettore che abbandona il nickname

pensionate id8743
L'argomento reversibilità coinvolge molto i visitatori di Studio Cataldi che, ormai a frotte, stanno inviando i loro pensieri; LUCHIANO1964, che per primo gettò il sasso nello stagno, per l'appassionante tematica ora ci getta pure la maschera. Dopo tanti interessanti contributi con il nickname, interviene con la sua vera identità ed io provo la medesima emozione che deve attanagliare chi si trova al cospetto del Sub Comandante Marcos che, nella fitta boscaglia della foresta Lacandona del Chiapas, toglie il passamontagna e rivela inaspettatamente i suoi lineamenti: "Pare che a qualcuno in merito all'argomento sollevato (pensione di reversibilità) stiano fischiando le orecchie.
Infatti, la Lega avrebbe presentato un disegno di legge (ma) per negare la pensione di reversibilità alle giovani vedove. L'obiettivo, non dichiarato ma altrettanto chiaro, sono tutte quelle badanti, per lo più dell'est, che si sposano con anziani uomini italiani e che poi per anni, dopo la loro morte, usufruiscono della pensione dei mariti defunti (assegno ridotto rispetto a quello di vecchiaia, al 60% se non ci sono figli). Ovviamente, però, per colpirne alcune si colpiscono tutte. Il disegno di legge, secondo quanto scrive ‘La Stampa', è stato presentato da un deputato della Lega Nord, Matteo Bragantini. Il testo propone che “nel caso di morte del pensionato o dell'assicurato con un'età superiore ai cinquant'anni, qualora non vi siano figli, se il coniuge superstite ha un'età anagrafica inferiore ai quarant'anni, l'erogazione della pensione di reversibilità sia sospesa fino al compimento da parte del medesimo di un'età anagrafica pari a quella che aveva il defunto al momento del decesso o fino al compimento del sessantesimo anno di età”. Ebbene è già un buon segno che la questione stia per essere affrontata ma vorrei evidenziare ai parlamentari un po' troppo distratti che sarebbe sufficiente assicurare la non decurtazione della pensione di reversibilità a quei coniugi superstiti (o figli) che hanno contratto il loro matrimonio prima della maturazione e/o pagamento della pensione da parte del coniuge deceduto. Un saluto.
Luciano Esposito" - Mille grazie, caro Luciano! Il form qui sotto rimane a completa disposizione dei lettori, sia che usino le proprie generalità (cosa che, in tutta franchezza, preferisco e per me l'ideale è inserire sempre anche il luogo dove il lettore vive ed opera), sia che adottino quel che in Brasile si definisce 'apelido'. E preparatevi per un tornado di lettere sulla questione - reversibilità.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(07/03/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF