Sei in: Home » Articoli

Cassazione: spese condominiali di ristrutturazione deliberate prima della compravendita vanno pagate dal venditore

condominio lavori id9441
Nel caso di compravendita di un immobile i costi necessari per lavori di straordinaria manutenzione, di ristrutturazione o per innovazioni che siano stati deliberati in data antecedente al contratto vanno posti a carico del venditore salvo diverso accordo tra le parti. E' quanto stabilisce la seconda sezione civile della Corte di Cassazione (sentenza n.24654/2010) specificando che "quando tali spese siano state deliberate antecedentemente alla stipulazione dell'atto di trasferimento dell'unità immobiliare, ne risponde il venditore, a nulla rilevando che tali opere siano state, in tutto o in parte, eseguite successivamente". Per questo, spiega la Corte, l'acquirente ha diritto a rivalersi, nei confronti del proprio dante causa, per quanto abbia eventualmetnte pagato al condominio. Va notato però che acquista l'immobile può essere chiamato dal Condominio a pagare la sua quota di spese giacchè l'articolo 63 attuazione del codice civile dispone che "chi subentra nei diritti di un condomino e' obbligato, solidalmente con questo, al pagamento dei contributi relativi all'anno in corso e a quello precedente". L'acquirende quindi se da un lato è tenuto a pagare al condominio le sua quota parte, dall'altro può ottenere il rimborso di quanto pagato dal venditore.
(18/12/2010 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia
» Le cose che il fisco non ti può pignorare
» Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
» Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
» Guide Legali: L'incaricato di un pubblico servizio
In evidenza oggi
Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studioAvvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittimeViolenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF