Sei in: Home » Articoli

Corte di Giustizia: lavoratore in malattia, durante periodo di ferie fissato dall'azienda, deve goderne in altro periodo

La Corte di Giustizia UE (sent. 2009 proc n. C-277/08) stabilsce che il diritto alle ferie retribuite annuali non può considerarsi estinto allo spirare del periodo di riferimento previsto dal diritto nazionale, qualora il lavoratore non sia stato in grado di esercitare concretamente tale diritto a causa del congedo per malattia per l'intera durata del periodo stesso. Nel caso sottoposto al vaglio della Corte, il lavoratore domandava il godimento delle ferie annuali al di fuori del periodo fissato nel calendario delle ferie dell'impresa, in quanto durante tale periodo egli era in congedo per malattia. La Corte, nel motivare la sua decisione ribadisce lo scopo del diritto alle ferie annuali retribuite è di consentire al lavoratore di riposarsi e di beneficiare di un periodo di distensione e di ricreazione; tale finalità è diversa da quella del diritto al congedo per malattia, accordato al lavoratore affinché possa ristabilirsi da una malattia. Da ciò discende che un lavoratore, in tale ipotesi, ha diritto, su sua richiesta e affinché possa godere in concreto delle ferie annuali, di beneficiarne in un periodo diverso da quello coincidente con il periodo di congedo per malattia. La fissazione di tale nuovo periodo di ferie annuali è soggetta alle norme e alle procedure di diritto nazionale, tenendo conto delle ragioni primarie legate agli interessi dell'impresa.
(19/12/2009 - Francesca Bertinelli)
Le più lette:
» Il contratto di locazione - contenuto e forma. Con fac-simile
» Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
» Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
» Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
» Fumare in spiaggia: multe fino a 300 euro per chi butta i mozziconi
In evidenza oggi
Vaccini: 75mila firme per la petizione contro il decretoVaccini: 75mila firme per la petizione contro il decreto
Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studioAvvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF