Sei in: Home » Articoli

Tanti acquisti e poche vendite? Grave indizio di evasione Iva che legittima accertamento induttivo

Una società fattura molti acquisti ma le vendite sono poche? Si tratta di un gravissimo indizio di evasione tale da legittimare l'accertamento induttivo: lo ha stabilito la sezione tributaria civile della Corte di Cassazione che ha accolto un ricorso dell'Agenzia delle Entrate. Secondo il giudizio dei giudici di merito il dato, pur non essendo una prova, è un indizio “grave preciso e concordante” di vendita senza il pagamento delle relative imposte sui consumi. La Suprema Corte censurando la decisione dei giudici di merito ha evidenziato che sulla questione dell'omessa fatturazione degli imballaggi la sentenza tace.
Non solo, se si considera anche la differenza macroscopica tra i quantitativi di merce acquistata e quelli merce venduta siamo di fronte, a "gravissime ed univoche presunzioni di vendita senza fattura e dell'accertata evasione Iva”.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/06/2009 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Biciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Gli eredi legittimi: chi sono e quale è la differenza con i legittimari
» Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
In evidenza oggi
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
L'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziarioL'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF