Sei in: Home » Articoli

I diritti sociali degli stranieri. Principio di disciplina in Italia e in Europa

Il volume a cura di Antonio Di Stasi, raccoglie interventi e riflessioni relative ad uno studio sui diritti sociali e previdenziali degli stranieri promosso dalla CIRAB, Centro interdipartimentale di ricerca per l'Adriatico e i Balcani dell'UniversitÓ Politecnica delle Marche, nell'ambito del progetto SIOI Interreg III. Le problematiche sono affrontate sotto varie angolazioni. La prima parte del lavoro Ŕ dedicata all'analisi della disciplina previdenziale e assistenziale: dopo un'introduzione del tema e la sua presentazione in termini di inclusione sociale, vengono analizzati i principi di sicurezza sociale nella normativa comunitaria e nella giurisprudenza della Corte di Giustizia, e i diritti degli stranieri, sia previdenziali che assistenziali, nella disciplina nazionale italiana. Seguono un'esposizione dei sistemi previdenziali dei paesi dell'area balcanica e un'analisi dei flussi migratori e della condizione lavorativa dei cittadini extracomunitari. La seconda parte del lavoro contiene una selezione delle disposizioni normative, internazionali e italiane, sui diritti sociali degli stranieri. L'autore Ŕ professore di diritto del lavoro nella FacoltÓ di Economia "G.FuÓ" dell'UniversitÓ Politecnica delle Marche.
Edito da: Casa editrice Ediesse
(24/04/2009 - Recensione)
Le pi¨ lette:
» Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
» Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
» Addio compenso per l'avvocato poco accorto
» Drogometro: al via in tutta Italia
» ResponsabilitÓ magistrati: il cittadino pu˛ agire direttamente per chiedere i danni
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno alla ex laureata che torna da mammÓDivorzio: niente assegno alla ex laureata che torna da mammÓ
╚ legale vietare l'accesso alle famiglie con bambini nei ristoranti?╚ legale vietare l'accesso alle famiglie con bambini nei ristoranti?
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF