Sei in: Home » Articoli

Sicurezza stradale: BastaUnAttimo, sensibilizzare ad una cultura della legalitÓ nella guida

Facendo riferimento all'incidente di Anzio che ha visto come vittima una ragazza di 25 anni incinta, il portavoce di "BastaUnAttimo" Carmelo Lorentino, ha affermato che "tragedie del genere non possono e non devono ripetersi in un paese civile come il nostro. Si alle norme piu' rigidee dure per questi casi, ma non possiamo dall'altro lato non evidenzare come la sensibilizzazione e l'educazione ad una cultura alla legalita' nella guida sia fondamentale". Quello che Ŕ accaduto ad Anzio dove un ragazzo sotto l'effetto di stupefacenti ha investito una donna al quinto mese di gravidanza uccidendola, rende sempre pi¨ urgente la necessitÓ di diffondere una cultura diversa. Questa, continua Lorentino, "e' l'ennesima tragedia dovuta ad una serie di comportamenti scorretti, principalmente eccesso di velocita', guida sotto l'effetto di alcol e sostanze stupefacenti. [...] L'assunzione di queste sostanze e' la causa di oltre il 35 per cento degli incidenti stradali che coinvolgono i giovani e serve subito cambiare questa cultura sbagliata.
Oggi il dato preoccupante e' quello che circa il 40 % delle persone si dicono indifferenti a questi problemi. Occore diffondere una maggiore sensibilizzazione ed educazione ad una guida rispettosa e che non arrivi mai agli accessi".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(22/08/2008 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Il reato di violenza privata
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Biciclette: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
» Gli eredi legittimi: chi sono e quale Ŕ la differenza con i legittimari
» Colpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
In evidenza oggi
Ddl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanzaDdl salvaciclisti: multe fino a 651 euro per chi sorpassa a meno di un metro e mezzo di distanza
L'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziarioL'ombra del dubbio: quando il caso limite mette in crisi il sistema giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF