Sei in: Home » Articoli

Decreto Alitalia: sì definitivo dal Senato

L'Aula di Palazzo Madama ha definitivamente approvato il cosiddetto "decreto Alitalia" (ddl 4-B, di conversione del decreto-legge 23 aprile 2008, n. 80, recante misure urgenti per assicurare il pubblico servizio di trasporto aereo) E' stata così introdotta la possibilità di utilizzare i 300 milioni di euro "per far fronte alle perdite che comportino una riduzione del capitale e delle riserve al di sotto del livello minimo legale, cioè la trasformazione del prestito ponte, prevedendo la possibilità, ove necessario, anche di un suo utilizzo per aumento di capitale". In ordine ai criteri per il calcolo dei tassi d'interesse sul prestito, si è adottato un sistema per allinearli alle più recenti normative europee, "incrementandoli dell'uno per cento, per rendere maggiormente evidente che il prestito è in linea con le condizioni di mercato; in modo che da questo punto di vista, qualora entro l'anno o entro il trentesimo giorno dalla perdita della disponibilità da parte del Ministero dell'economia della sua quota di partecipazione in Alitalia il prestito venisse restituito, la Comunità europea non possa poi fare una annotazione rilevando che il prestito sarebbe stato concesso ed erogato a condizioni di vantaggio rispetto al mercato".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(19/06/2008 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF