Sei in: Home » Articoli

Cassazione: somme condonate? Non è ammessa nessuna sanatoria

La Quinta Sezione Civile Tributaria della Corte di Cassazione (Sent. 1927/2008) ha stabilito che la sanatoria per delle irregolarità non può essere usata dal contribuente che ha già in precedenza aderito al condono.
I Giudici di Piazza Cavour hanno precisato che la norma di cui all'art. 19 bis L. n. 85/1995 "porta il seguente titolo: 'sanatoria per irregolarità nelle dichiarazione dei redditi e nelle dichiarazioni IVA'; per cui, avuto riguardo altresì al contenuto della norma stessa, appare evidente che il suo raggio d'applicazione non può estendersi fino a ricomprendere irregolarità o inadempienze contenute in altri atti, quali appunto quelli relativi a precedenti condoni".
Con questa decisione la Corte ha accolto il ricorso proposto dal Ministero dell'Economia e delle Finanze avverso la Sentenza della Commissione Tributaria. Quest'ultima aveva accolto il ricorso di un contribuente che aveva aderito a un condono e che si era visto riconoscere la possibilità di avvalersi di una sanatoria per il ritardato pagamento di un premio.
(22/02/2008 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Autovelox: obbligo di doppia segnalazione
» Condominio: il condizionatore voluminoso va rimosso
» Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
» Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
» Licenziamento anche per l'assenza di pochi minuti
In evidenza oggi
Avvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisiAvvocatura: professione prestigiosa ma ferita dalla crisi
Multa di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minoriMulta di 110 euro per chi fuma in auto davanti ai figli minori
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF