Sei in: Home » Articoli

Licenziamento - Dirigenti - Applicazione dello Statuto dei diritti dei lavoratori

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, nella sentenza 30.3.2007 n. 7880, risolvendo un contrasto giurisprudenziale, hanno affermato che le tutele procedimentali previste per i licenziamenti, dallo Statuto dei diritti del lavoratori, si applicano anche ai dirigenti. Secondo la Corte, infatti, sarebbe ingiustificata una limitazione delle tutele previste dall'art. 7 della L. 300/70 (Statuto dei lavoratori) a danno dei dirigenti, poiché il licenziamento costituisce un fatto idoneo ad incidere direttamente sulla persona del lavoratore, sulla sua dignità e sulla sua immagine, al di là dell'aspetto economico ed indipendentemente dalla qualifica ricoperta dal lavoratore.
Per l'effetto è necessario riconoscere anche al dirigente un diritto alla difesa pieno in tale campo, attribuendo anche ad esso le difese previste dall'art. 7 della L. 300/70. (Avv. Massimiliano Leonetti - Staff consulenza legale)
Cassazione, Sentenza 30.3.2007 n. 7880 - Avv. Massimiliano Leonetti
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/06/2007 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
» Commette reato per il praticante che si spaccia per avvocato
In evidenza oggi.
Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
Lavoro: la pausa caffè non è reato
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF