Sei in: Home » Articoli

Dipendenti pubblici con iscrizione Inps e Inpdap: la contribuzione aggiuntiva Ŕ deducibile

NovitÓ nei confronti del personale dipendente da Enti pubblici iscritti all'INPS ai fini pensionistici e all'INPDAP ai fini TFS o TFR. In seguito ad una precisazione dell'Ufficio Tributi dell'Inpdap con la quale si afferma che la contribuzione aggiuntiva versata all'Inps dall'amministrazione di appartenenza "riveste natura diversa dalla contribuzione obbligatoria ex ENPAS" le amministrazioni che hanno adempiuto a tale obbligo povranno detrarre dalla buonuscita del dipendente l'importo versato in eccedenza. Il lavoratore che soggiace a tale decurtazione potrÓ portarla in deduzione dal reddito imponibile ai sensi del citato D.P.R. 917/1986. (Giovanni Dami)
Inpdap, Nota Operativa 2.5.2007 n░ 4 - Nota di Giovanni Dami
(19/06/2007 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le pi¨ lette:
» Trasferimento ex legge 104: l'istanza di cambio incarico non pu˛ essere trascurata dall'amministrazione
» Caregiver: in arrivo fino a 1.900 euro per chi assiste un familiare disabile
» Assicurazione avvocati: al via il countdown per l'obbligo di polizza
» Codice della strada: al via le multe europee
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
In evidenza oggi
Avvocato: niente responsabilitÓ per il solo fatto di aver commesso un erroreAvvocato: niente responsabilitÓ per il solo fatto di aver commesso un errore
Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripassoTabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF