Sei in: Home » Articoli

Cessione d?azienda: non occorre il consenso dei lavoratori trasferiti

La Sezione Lavoro della Corte di Cassazione, con sentenza n. 10761/2002, ha stabilito che per procedere alla cessione dell?azienda non c?Ŕ bisogno del consenso dei lavoratori trasferiti. Non sono infatti applicabili a tali fattispecie le norme civilistiche in tema di cessione del contratto che richiedono invece il consenso del contraente ceduto. Nella cessione d?azienda, secondo quanto precisa la Corte, va data prioritÓ, alle esigenze dei processi di ristrutturazione aziendale e di delocalizzazione delle imprese. La funzione socio economica cui deve assolvere il trasferimento d?azienda, spiega la Corte, contrasta con la possibilitÓ di applicare a detto trasferimento la disciplina degli artt. 1406 e ss. c.c., ?risultando di palmare evidenza come gli adempienti richiesti da tale disciplina e la necessitÓ del consenso del contraente ceduto concretizzano un complesso di disposizioni che, per la propria articolazione e la propria rigiditÓ, si presentano come poco permeabili alle esigenze dei processi di ristrutturazione aziendale di riconversione industriale e di delocalizzazione delle imprese.
Esigenze queste alla cui soddisfazione Ŕ funzionalizzata invece la normativa dettata dall?art. 2112 c.c., volta a coniugare le ragioni dell?economia con quelle della tutela del lavoro?.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/10/2002 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'Ŕ dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietÓ
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione Ŕ abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio Ŕ stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF